Alfa Romeo Tonale: non ci sarà una versione Quadrifoglio

La nuova SUV compatta del Biscione punterà prima di tutto a fare i grandi numeri, rinunciando alla sportività


L’Alfa Romeo Tonale sbarcherà sul mercato europeo nei primi mesi del 2021. Dovremmo quindi vederla, nella sua versione definitiva, entro la fine di questo 2020. I preparativi per la produzione della seconda SUV del Biscione sono già iniziati da tempo nello stabilimento di Pomigliano D’Arco e, Coronavirus permettendo, la roadmap verso la produzione dovrebbe portare presto su strada il nuovo modello Alfa. E questa è una buona notizia.

Alfa Romeo Tonale: prestazioni in secondo piano


La brutta notizia, per gli amanti delle alte prestazioni e della velocità, è che molto probabilmente la gamma della crossover compatta italiana non avrà una versione adrenalina ‘Quadrifoglio Verde’. La delicata situazione di Alfa Romeo obbliga infatti il costruttore a ripensare gli obiettivi commerciali, rivolti ora soprattutto ad attrarre clienti Premium amanti del design italiano e alla ricerca di un prodotto soprattutto efficiente.



330 CV per la top di gamma Tonale


All’interno della gamma meccanica della Sport Utility compatta la versione di punta sarà infatti l'ibrida con tecnologia MHEV da 48 volt, abbinata a un motore 4 cilindri da 2.0 L T4 con una potenza complessiva di 330 CV. Non pochi e comunque paragonabili alla potenza di una competitor diretta come la BMW X2 M35i xDrive.

Quale sarà il pianale dell'Alfa Romeo Tonale?


L’intenzione di PSA, con cui il Gruppo FCA ha ormai raggiunto la pena fusione, è raggiungere la piena redditività ancor prima che le alte prestazioni. Per questo la configurazione del telaio non sarà rivolta in special modo al piacere di guida, ma più al comfort. La piattaforma utilizzata, per questo, non sarà la Giorgio della sorella maggiore Stelvio, ma molto più probabilmente sfrutterà lo stesso pianale delle Jeep Renegade e Compass PHEV, che prende il nome di FCA Small Wide.

  • shares
  • Mail