Addio BMW i8: l'iconica sportiva ibrida bavarese esce di produzione

Da aprile la coupé e la roadster ibride plug-in non saranno più prodotte a Leipzig


La BMW i8 si incammina rapidamente verso la retta finale della sua carriera. La rivoluzionaria sportiva ibrida bavarese uscirà di produzione a partire dal prossimo mese di aprile. Come ben sappiamo la i8 iniziò la sua storia dal successo mondiale, nel 2015, come connubio perfetto tra design futuristico e tecnologia pionieristica.


La prima ibrida plug-in del BMW Group appariva sui mercati con un sistema a doppia alimentazione il cui protagonista era un piccolo tre cilindri a benzina di ultima generazione, che fece storcere non pochi nasi. Ma in poco tempo la BMW i8 divenne una delle sportive con più successo, con oltre 20.000 unità vendute dal 2014, ed ora si prepara a diventare un’icona storica perfetta per il garage dei collezionisti del futuro.



Prodotta a Leipzig, in Germania, la BMW i8 vanta materiali di ultima generazione come la termoplastica ultra leggera, plastiche rinforzate con fibra di carbonio (CFRP), alluminio e magnesio. Il tutto abbinato a un powertrain sofisticato. La potenza del sistema - sia per la BMW i8 Coupé come per la Roadster - con il motore elettrico e quello a combustione che lavorano all’unisono, è di 275 kW (374 CV). Accelerano da 0 a 100 km/h in 4,4 e 4,6 secondi rispettivamente e raggiungono una velocità massima, autolimitata, di 250 km/h.


L’autonomia elettrica è di 55 e 53 km nel ciclo NEDC rispettivamente. Peccato doverle dire addio. Ma BMW ha sicuramente qualcosa di ancora meglio in serbo per il futuro.

  • shares
  • Mail