Pre-season intenso per il Trofeo Italia Storico

Effettuate a Perugia le premiazioni del nuovo campionato per Autostoriche

Intenso periodo pre-season per il Trofeo Italia Storico che dovrebbe -coronavirus a parte- prendere il via il prossimo 22 Marzo a Magione. Il lavoro dei fratelli Bartoli nell'organizzazione della serie ha già prodotto i primi buoni frutti agli occhi degli addetti ai lavori. Qualche settimana fa, ad Arezzo, la storica Scuderia Chimera ha infatti premiato i due piloti-promoters toscani in occasione del prize-giving per la stagione 2019.

Ad Alessandro Bartoli è stato tributato un riconoscimento per il Trofeo Italia Storico, mentre Alvaro Bartoli ha ottenuto un riconoscimento per la Camucia-Cortona che, nonostante lo sfortunato epilogo del 2019, continuerà a disputarsi nel 2020 con nuove misure di sicurezza. A tal proposito, l'appuntamento per la gara cortonese è già stato fissato per il 19 Aprile prossimo. Tornando al Trofeo Italia Storico, il 22 Febbraio scorso si è tenuta a Perugia, presso la Concessionaria Ferrari CDP, la premiazione per la stagione 2019.

Premiati per la classifica Assoluta i piloti Giuseppe Covotta, Massimo Pucci e Ruggero Riva, sono stati poi assegnati trofei di classe ad altri venti piloti, e riconoscimenti speciali ad altri sei conduttori. Tra questi spicca il forlivese Umberto Bartolucci, uno dei principali veterani italiani delle Autostoriche, attivissimo sia in pista che in salita. Con questo evento, il TIS guarda avanti e si prepara per i prossimi eventi a Magione. Tra l'altro, l'Autodromo dell'Umbria verrà incontro alle esigenze dei concorrenti provenienti dalle regioni settentrionali e meridionali mettendo a loro disposizione una zona di rimessaggio all'interno del circuito.

  • shares
  • Mail