Mazda RX-9: allo studio il ritorno della sportiva coupé

Probabile versione di serie della RX-Vision Concept, la nuova Mazda RX-9 non dovrebbe avere il classico motore rotativo Wankel.

Secondo alcune indiscrezioni, dopo il 2021 potrebbe debuttare l’inedita Mazda RX-9, la nuova sportiva del costruttore giapponese che rappresenterebbe l’erede delle precedenti RX-7 ed RX-8. Tuttavia, a differenza del passato, questa vettura non dovrebbe essere equipaggiata con il particolare motore rotativo Wankel, soprattutto per motivi di costi ed emissioni.

La nuova Mazda RX-9 potrebbe portare al debutto il nuovo propulsore a benzina 3.0 Turbo SkyActiv-X a sei cilindri in linea che erogherà non meno di 350 CV, anche se è più auspicabile la potenza di 400 CV. Inoltre, sarebbe previsto anche l’abbinamento con il nuovo cambio automatico SkyActiv-Drive ad otto rapporti. Parallelamente alla suddetta motorizzazione, il costruttore nipponico starebbe sviluppando anche l’unità di pari cilindrata e frazionamento ad alimentazione diesel SkyActiv-D per altri modelli.

Esteticamente, la nuova Mazda RX-9 dovrebbe rappresentare la versione di serie della concept car Mazda RX-Vision esposta al Salone di Tokyo del 2015. Successivamente, la gamma potrebbe essere ampliata alle declinazioni con la doppia sovralimentazione, la propulsione ibrida ‘mild hybrid’ da 48V e la trazione integrale i-Active. Infine, non è esclusa la condivisione della piattaforma modulare TNGA fornita dalla nuova consociata Toyota.

Ultime notizie su Mazda

Mazda viene fondata nel 1921 ed ha sempre legato la propria esistenza alla città di Hiroshima, tragicamente nota per la dolorosa esperienza della bomba nucleare Little Boy. In quegli anni Ma [...]

Tutto su Mazda →