Seconda stagione per la Formula Libera

Possibile l'arrivo di qualche "guest" del Trofeo F2000

Dopo una stagione inaugurale di consolidamento, il Trofeo Formula Libera si accinge a scendere in pista per una stagione 2020 particolarmente combattuta. La serie, che ha confermato il format agonistico della passata stagione con singola qualifica ufficiale e gara unica, potrà contare sulla conferma di tutti i team presenti nel 2019. Bellspeed, Speed Motor e Rambo Motorsport dovrebbero schierare  complessivamente una decina di monoposto, e la quasi totale assenza di concomitanze con il Trofeo F2000 -l'unico "incrocio" di date sarà il 18 Ottobre- potrebbe invogliare qualche pilota della serie di Piero Longhi a prendere parte ad alcune gare del trofeo umbro. La parte del leone nella nuova edizione della Formula Libera dovrebbe farla la Scuola Piloti Henry Morrogh che dopo tredici anni ripristinerà il suo Challenge nell'ambito delle sei gare di campionato. Vetture principali del team ora guidato da Giovanni Ciccarelli saranno le Tatuus Formula 4, ma sarà possibile utilizzare anche le Mirage 1600 ed una Tatuus Formula Renault 2000. Prima gara stagionale il 22 Marzo, poi seconda prova in programma il 26 Aprile. Una breve pausa prima di tornare in scena ad inizio estate il 28 Giugno, quindi quarta gara il 13 Settembre. Rush finale con una prova il 18 Ottobre e quindi la finale l'8 Novembre. Il Trofeo Formula Libera andrà "a braccetto" per l'intera stagione con la Bmw 318 Racing Series, il Trofeo Italia Storico da quest'anno suddiviso in Turismo e Sport Prototipi, ed il nuovo Trofeo Formula 850. Altri "compagni di avventura" saranno l'Individual Races Attack nelle date del 22 Marzo e 8 Novembre e la Entry Cup il 18 Ottobre.

  • shares
  • Mail