Auto dei vip: la Ferrari GTO di Mick Jagger dei Rolling Stones

Ci sono supercar che entrano nel cuore dalla porta principale: la meravigliosa Ferrari GTO del 1984 appartiene alla specie. Non ci vuole molto a capire perché ha fatto innamorare Mick Jagger.

Ferrari GTO

La Ferrari GTO del 1984 è una supercar da sogno, che ha stregato tutti gli appassionati, coinvolgendo nel fuoco dell'entusiasmo anche personaggi famosi come Mick Jagger, leggendario frontman dei Rolling Stones. Il cantautore e musicista britannico, considerato uno dei più grandi nomi della musica di tutti i tempi, era destinato a legarsi alla creatura di Maranello.

La storia narra che l'amore scoccò sfogliando una rivista in cui si anticipava l'arrivo dell'auto. A mettergli le immagini davanti agli occhi pare che fu la moglie Jerry Hall, madre di quattro dei suoi figli, da cui divorziò nel 1999. Il prototipo era ancora camuffato in quelle foto, ma già si coglieva la magia delle forme della serie speciale, che fece subito breccia nel cuore dell'artista britannico.

Mick Jagger non perse tempo a prenotare il suo esemplare, che andò a ritirare personalmente a Maranello, per condurlo al volante fino al suo castello nella Loira. Forse non tutti lo sanno, ma il leader dei Rolling Stones è da sempre un grande appassionato d'auto e nel tempo, grazie ai lauti guadagni, si è concesso diversi gioielli, come la già citata Ferrari GTO del 1984.

Questa è una delle "rosse" più belle di sempre: doveva per forza essere così, visto il nome celebrativo di cui si fregia. I muscoli della sinuosa carrozzeria le regalano una grinta che rapisce sin dal primo sguardo. La meravigliosa creatura del "cavallino rampante" è spinta da un otto cilindri biturbo di 2.855 cc, che eroga 400 scalpitanti cavalli. Quanto basta per raggiungere i 305 km/h, in una cornice di accelerazioni mozzafiato.

La Ferrari GTO sfrutta ampiamente l'esperienza maturata in Formula 1, con ampio sfoggio di materiali compositi e grande attenzione per i più piccoli dettagli. Un sogno ad occhi aperti, prodotto in 272 esemplari, che i collezionisti custodiscono gelosamente. Raro trovarne qualcuna in vendita. In questo caso i prezzi toccano cifre milionarie.

  • shares
  • Mail