BMW 330i Touring M Sport, la prova su strada

Al volante della versione sportiva della nuova generazione della Serie 3 Touring, un'auto che garantisce tanto divertimento anche con la famiglia a bordo

La sesta generazione della BMW Serie 3 Touring è ancora più sportiva e accattivante rispetto al passato. È un'auto pensata per chi cerca una familiare premium bella da guidare e tecnologicamente avanzata. Ve l'abbiamo raccontata già in occasione del primo contatto, e oggi l'abbiamo testata più a fondo nella versione 330i M Sport alla ricerca di pregi e difetti.


Nuova Piattaforma CLAR e tanta tecnologia


La nuova BMW Serie 3 Touring è costruita sulla nuova piattaforma CLAR, è più lunga di 7,6 cm – tocca i 4,71 metri – più larga di 1,6 cm e più alta di 8 mm. Cresce anche il passo, allungato di 4,1 cm per arrivare a un totale di 2,85 metti. Come accade per la versione berlina, anche la touring ha un aspetto ancora più dinamico e sportivo, con il nuovo doppio rene davanti, nuovi fari a LED anteriori e posteriori (matrix o laserlight con gittata di oltre 500 metri in opzione), barre portatutto, spolier posteriore e doppi terminali di scarico.

Sapete come è nata la prima BMW Serie 3 Touring?


La capacità di carico non è da record per una station di 4 metri e 70 circa (ma questo è un "difetto" comune anche alle concorrenti dirette), siamo infatti sui 500 litri di capienza che diventano 1.510 con il divano abbattuto. Cresce la finestra di carico di 12,5 cm. Il lunotto è più largo di 2 cm e può essere aperto separatamente dal portellone (come sulla precedente generazione), dotato ovviamente di apertura automatica con il piede. All'interno domina il nuovo Control Display, il volante sportivo in pelle, nuovi elementi sulla plancia per un'atmosfera sempre premium. Ci sono anche nuovi sedili pensati per assicurare gran comfort sulle lunghe distanze e c'è maggiore spazio per le gambe dei passeggeri.

Per quanto riguarda la tecnologia presente a bordo, la nuova Serie 3 Touring adotta nuovi sistemi di guida assistita sempre più evoluti e garantisce una guida autonoma di Livello 2; in realtà è già dotata di tecnologie per un livello più avanzato, ma in Italia la normativa non prevede la possibilità di guidare senza utilizzare le mani. l BMW Live Cockpit Professional opzionale comprende un display da 12,3 pollici completamente digitale e un Control Display da 10,25 pollici. Un altro elemento di BMW Live Cockpit Professional è il BMW Intelligent Personal Assistant, un assistente digitale intelligente che risponde al saluto "Hey BMW".


Bella da guidare in tutte le situazioni


Che sia un'auto bella da guidare, lo si capisce in pochissimo tempo. La posizione di guida, il baricentro basso, la distribuzione dei pesi (50:50) e un telaio perfetto sono gli elementi chiave che ne caratterizzano la dinamicità su strada. E poi ha pur sempre la trazione posteriore, che è uno dei fattori che maggiormente esalta i veri appassionati della guida sportiva. La BMW Serie 3 Touring ha dunque la capacità di coniugare due mondi: quello della famiglia e quello del piacere di guida. Ha uno sterzo leggero ma precisissimo, un assetto che si adatta perfettamente alla situazione di guida (ci sono i selettori che consentono di selezionare il Drive Mode desiderato, ovviamente) grazie alla presenza di ammortizzatori a smorzamento progressivo che garantiscono un perfetto equilibrio tra sportività e comfort.

Il motore benzina 2.0 da 258 CV non è sicuramente tra quelli da cui ci si attende maggiori numeri in termini di vendite. Non è pensato per coloro che utilizzano l'auto per percorrere molti km. È un propulsore molto performante, silenziosissimo alle basse andature e capace di tirare fuori un gran bel sound quando si spinge. Ha una bella schiena, sin dai bassi regimi – d'altronde 400 Nm di coppia non sono affatto pochi – e trova nel cambio Steptronic a otto rapporti un ottimo alleato. L'accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in appena 5,9 secondi, mentre la velocità massima è autolimitata a 250 km/h. I consumi medi dichiarati sono di 6,4 l / 100 km (con le emissioni comprese tra i 146 e i 136 g/km) e quelli effettivi non sono poi così distanti: basta chiaramente fare attenzione a come si guida, perché appena ci si lascia prendere un po' la mano i consumi salgono in modo importante. Tra le curve la Serie 3 Touring è svelta, precisa e divertentissima e anche in autostrada la si apprezza per il comfort che riesce ad assicurare e per l'elevato livello di insonorizzazione dell'abitacolo. Quanto costa? La Serie 3 Touring parte da circa 42.000, ma questa versione 330i M Sport supera notevolmente i 60.000 euro.

  • shares
  • Mail