Lamborghini Huracán RWD Follow Me all'aeroporto di Bologna

All'aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna si rinnova la presenza in pista, come Follow Me, di una Lamborghini Huracán appositamente allestita per la missione.

Sarà una Lamborghini Huracán RWD Follow Me, spinta da un motore V10 aspirato di 5.2 litri con 580 cavalli di potenza, a guidare gli aerei in arrivo verso il piazzale di sosta e in partenza verso la pista di rullaggio dell'aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna. La muscolosa supercar, consegnata da poco, svolgerà il suo compito fino a gennaio 2020.

Si rinnova così per la sesta volta la partnership fra la casa di Sant'Agata Bolognese e lo scalo emiliano, che va avanti dal 2013, anno del cinquantesimo anniversario del marchio automobilistico creato da Ferruccio Lamborghini. Ad aprire la serie fu una Aventador Follow Me, fornita dalla casa del "toro"; poi è stato il turno delle Huracán Follow Me, opportunamente modificate per l'uso in aeroporto.

La livrea dell'esemplare più recente della serie è stata disegnata appositamente dal Centro Stile Lamborghini e si caratterizza per la grafica a scacchi nera, su base arancio, che la rende più visibile ai piloti, regalando il look tipico dei mezzi operativi delle aree di manovra dei velivoli.

Da segnalare la presenza sulle porte, sulle prese d'aria anteriori e sullo specchio di coda del tricolore italiano, in omaggio alla nazionalità della casa di Sant'Agata Bolognese e dello scalo emiliano. Sulla Lamborghini Huracán RWD Follow Me non mancano, ovviamente, i lampeggianti di segnalazione. Alla dotazione di serie del modello è stata aggiunta una radio collegata con la torre di controllo dell'aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna.

  • shares
  • Mail