Lamborghini Aventador SVJ by Novitec Torado

Tuning estetico per la versione più radicale della supercar di Sant'Agata Bolognese


Il preparatore Novitec ha presentato la sua ultima creazione del dipartimento Torado che si dedica ai tuning delle vetture Lamborghini. In questo caso la base di partenza è la Aventador SVJ, versione radicale della supercar del Toro.


L’obiettivo di questo tuning è stato soprattutto sottoporre a un restyling estetico il look della Aventador, con un kit aerodinamico realizzato in fibra di carbonio e testato nella galleria del vento, che alleggerisce il peso della top di gamma di Sant’Agata Bolognese e ne migliora il comportamento, senza però compromettere le basi fondamentali di questo modello.


Tra le varie appendici troviamo un nuovo cofano anteriore con prese d’aria integrate, nuove minigonne laterali e nuovi passaruota. Le prese d’aria sulle fiancate sono state anch’esee ridisegnate, così come l’alettone posteriore e i pannelli laterali. A tutto ciò si aggiungono i cerchi da 20 e 21 pollici rispettivamente all’anteriore e al posteriore, gommati con pneumatici Pirelli P-Zero.


Dal punto di vista tecnico Novitec ha introdotto anche nuove sospensioni più basse di 35 mm, un nuovo sistema di scarico più leggero di 19 kg e, all’interno, viene proposta una vasta gamma di accessori e optional per personalizzare ad hoc ogni singolo modello della Lamborghini Aventador.


Dal punto di vista meccanico non ci sono invece novità. Novitec ha lasciato inviolato il 12 cilindri a V da 6,5 litri aspirato con i suoi 770 CV di potenza e 720 Nm di coppia. La trasmissione è affidata al cambio automatico e la trazione p integrale. Con questo powetrain la Lamborghini Aventador raggiunge i 100 km/h da ferma in 2,8 secondi e raggiunge 350 km/h di velocità massima.

  • shares
  • Mail