Aston Martin DBX: lusso a ruote alte

La Casa inglese svela la sua prima SUV. Oltre 5 metri di lunghezza e 550 CV


Prima della fine del 2019 Aston Martin ha portato a termine uno dei suoi principali obiettivi degli ultimi anni: presentare al mondo la sua prima SUV denominata DBX. Svelata in queste ore, conferma le anticipazioni e i tesser delle scorse settimane.


Dimensioni extra-large. La nuova Aston Martin DBX sfoggia proporzioni equilibrate, anche se con dimensioni più che generose, visto che supera i 5 metri di lunghezza, ma con un portabagagli più che familiare (632 / 694 litros) e sedili posteriori reclinabili con schema 40/20/40. Per la sua prima proposta a ruote alte Aston Martin ha sviluppato una nuova piattaforma in alluminio con un chassis in grado di offrire la giusta rigidità e prestazioni da sportiva.


Chassis in alluminio. Sotto la carrozzeria monta infatti una sospensione pneumatica adattiva con controllo anti-ribaltamento e ammortizzatori elettronici adattivi che la elevano da terra di 45 mm o la ribassano di 50 mm. Altra caratteristica interessante è l’adozione di un sistema elettrico da 48 volt, attraverso cui il sistema anti-ribaltamento è in grado di generare 1.400 Nm di forza su ogni asse in modo da contrarreste il rollio della carrozzeria. Inoltre la DBX conta su un selettore con sei modalità di guida Sport, Sport+ Terrain, Terrain + e due configurabili, che agiscono direttamente sulla trazione, sul controllo antiribaltamento, sullo sterzo, le sospensioni i freni e il differenziale.


Abitacolo di lusso. Dentro la Aston Martin DBX offre tanto spazio per i passeggeri (5), la plancia conta su due schermi TFT, uno da 12,3 pollici per il quadro strumenti e l’altro da 10,25 pollici pr il sistema di infotianment compatibile con Apple CarPlay. L’equipaggiamento di serie include anche la telecamera a 360° , l’illuminazione ambientale con 64 colori e ua lunga lista di accessori.


Motore di origine Mercedes-AMG. Dal punto di vista meccanico la Aston Martin DBX monta il poderoso 8 cilindri a V da 4.0 litri di origine Mercedes-AMG con una potenza massima di 550 CV e una trasmissione automatica con convertitore di coppia a 9 rapporti.


Soluzioni tecniche e prestazioni. Di serie la DBX monta cerchi in lega da 22 pollici con pneumatici appositamente sviluppati da Pirelli, impianto frenante con dischi da 410 mm davanti e da 390 mm dietro, trazione integrale e due differenziali attivi, uno centrale e l’altro posteriore con sistema antislittamento. Con questa dotazione la nuova Aston Martin DBX dichiara prestazioni da sportiva di razza: da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e 291 km/h di velocità massima.

  • shares
  • Mail