BMW X3: la versione xDrive30e a propulsione ibrida Plug-In

In arrivo nel 2020, la nuova BMW X3 xDrive30e può contare sulla potenza complessiva di 292 CV, nonché sull'autonomia massima di oltre 40 km in modalità elettrica.


Il prossimo mese di dicembre, presso l'impianto statunitense di Spartanburg, partirà la produzione della BMW X3 nell'inedita versione xDrive30e a propulsione ibrida Plug-In. L'inizio della commercializzazione, invece, è previsto nel corso della primavera del 2020. Oltre alla versione base, la gamma comprenderà anche gli allestimenti Advantage, xLine, Luxury ed MSport.

La nuova BMW X3 xDrive30e è equipaggiata con il motore a benzina 2.0i TwinPower Turbo a quattro cilindri da 184 CV di potenza, abbinato al propulsore elettrico eDrive da 109 CV di potenza. Inoltre, la meccanica prevede anche la trazione integrale xDrive e il cambio automatico Steptronic ad otto rapporti. Il volume del bagagliaio, invece, varia dai 450 litri di capacità minima in configurazione standard ai 1.500 litri di capienza massima in modalità a pieno carico.


Complessivamente, la propulsione ibrida della nuova BMW X3 xDrive30e sviluppa 292 CV di potenza e 420 Nm di coppia massima. Grazie alla tecnologia Plug-In, l'autonomia massima in modalità elettrica supera i 40 km, calcolata secondo gli standard del ciclo WLTP. A livello di prestazioni, la vettura raggiunge la velocità massima di 210 km/h, accelerando da 0 a 100 in 6,1 secondi. Per quanto riguarda l'efficienza, il costruttore bavarese dichiara il consumo medio di 2,2 litri per 100 km (pari a 45 km/litro) e 49 g/km di emissioni di CO2, sempre in base al ciclo WLTP.

La nuova BMW X3 xDrive30e è dotata della batteria agli ioni di litio da 12,0 kWh che può essere rigenerata in 6 ore con la ricarica completa, oppure in 3,5 ore tramite BMW i Wallbox. Inoltre, sono previste due modalità di guida a 'zero emissioni': Auto eDrive da 110 km/h di velocità massima e Max eDrive da 135 km/h di velocità massima.

  • shares
  • Mail