Ferrari 488 GT3 Evo, più avanti nelle corse

La Casa di Maranello ha svelato l'evoluzione della sua granturismo da competizione. Più aerodinamica, più leggera e con una nuova elettronica per il V8


Come “cavallino” da battaglia per le gare del Campionato GT del 2020, Ferrari metterà in pista la sua nuova 488 GT3 Evo, evoluzione in termini di aerodinamica, peso ed elettronica della sua granturismo da corsa.


Patendo dalla meccanica, il V8 potrà contare su un nuovo software che garantirà un’erogazione più precisa e una maggiore affidabilità. Il passo inoltre sarà più lungo, uguale a quello delle versioni Endurance, e il baricentro abbassato. Il tutto con un peso ridotto rispetto alla precedente versione.


Ma le novità più rilevanti riguardano soprattutto l’aerodinamica della nuova Ferrari 488 GT3 EVO. Questa nuova versione, rielaborata, con sofisticati test nella galleria del vento e oltre 18.000 ore di simulazioni, potrà contare su un nuovo paraurti con la sezione inferiore più piccola. Questa lascia posto a nuovi flickr laterali e a nuovi deviatori di flusso dello splitter anteriore. Il tutto, stando a quanto dichiara Ferrari, renderà l'avantreno della 488 GT3 Evo più stabile. 


Rispetto all’abitacolo le novità si limitano al nuovo sedile del guidatore, realizzato da Sabelt, più leggero di 2,4 kg e costruito a norma con le nuove regole Fia.

  • shares
  • Mail