Le foto spia dell'Alfa Romeo Giulia

Il nostro fotografo ha pizzicato in Svezia un prototipo della berlina Alfa Romeo di segmento D, nota per il momento come Giulia. Il corpo vettura di una Ghibli nasconde la piattaforma a trazione posteriore?

Le foto spia dell'Alfa Romeo Giulia

Il corpo vettura di una Maserati Ghibli serve ai tecnici del gruppo FCA per nascondere i componenti meccanici di quella che sarà la prossima berlina Alfa Romeo di segmento D, nota al momento con il nome Giulia – il suo codice di progetto è 952 – e la cui responsabilità va ritenuta pesantissima: questa vettura non dovrà solo rappresentare una credibile alternativa alle Audi A4, BMW Serie 3 e Mercedes Classe C, ma sarà la prima vettura ad inaugurare il nuovo corso del Biscione.

Gli uomini del marchio milanese stanno lavorando tanto alla parte estetica quanto soprattutto a questioni di natura meccanica, legate alla nuova piattaforma e ad una gamma motori quasi del tutto inedita: al momento non c’è nulla di ufficiale, ma l’Alfa Romeo Giulia dovrebbe utilizzare una piattaforma a trazione posteriore e motori sovralimentati, già ottimizzati per la disposizione longitudinale, fra cui un benzina quattro cilindri da 2.0 litri, un diesel da 2.2 litri (anch’esso quattro cilindri) ed il V6 benzina delle Maserati Ghibli e Quattroporte. I tre motori dovrebbero avere la stessa cilindrata unitaria.

Le fotografie che quest’oggi siamo in grado di mostrarvi hanno per soggetto un muletto ancora ben lontano dall’essere definitivo, realizzato su base Ghibli: i tecnici hanno tolto qualche centimetro della portiera posteriore e sono riusciti in questo modo ad accorciare la lunghezza complessiva, che dovrebbe attestarsi su una misura di circa 4.70/4.75 metri. La Giulia verrà presentata il 24 giugno 2015 – data in cui ricorre il 105° compleanno del marchio di Arese – e sarà quasi certamente costruita nello stabilimento di Cassino.



Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1997 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO