WRC Rally Italia Tanak è sempre più leader

Nel sabato del WRC Rally Italia Lappi si ritira e Tanak consolida la sua leadership.

La giornata del sabato al WRC Rally Italia ha vissuto subito un colpo di scena, poi la gara ha consolidato le prime due posizioni in classifica generale, ed ha perso un altro protagonista del mondiale.

WRC Rally Italia nel sabato sardo Lappi esce dai giochi

La PS10 del WRC Rally Italia è una di quelle speciali che fa selezione, lo sa bene Lappi che, con la sua Yaris GR Rally1, ha impattato con un masso perdendo ben 2 ruote prima di ritirarsi. Così facendo, Tanak ha messo al sicuro la leadership, o, perlomeno, è consapevole di poter correre con minor pressione. Da segnalare anche un problema agli pneumatici per Loubet, e l’avanzata di Breen in seconda posizione tallonato da Sordo con la i20 Rally1.

WRC Rally Italia anche Neuville abbandona la gara

Nella speciale successiva del WRC Rally Italia è la Hyundai a fare ancora la voce grossa, questa volta con Tanak, che precede un mai domo Neuville, e Sordo. Lo spagnolo è sempre più vicino a Breen ed alla sua Ford Puma Rally1. Nei rally però, non c’è mai niente di scontato, e così nella PS12 Breen si aggiudica la sua seconda speciale della stagione, e pone circa 10 secondi di distanza tra sé e Sordo, preoccupato di avere colpito qualcosa con la sua Hyundai i20 Rally1. Lo spagnolo della Hyundai, inoltre, si ritrova tallonato da vicino dal Loubet, che è risalito a 6,5 secondi dallo spagnolo. L’ardore agonistico mette definitivamente fuori dai giochi Neuville, che cappotta dopo aver colpito un masso con una gomma posteriore. Nessun problema per il belga ed il suo navigatore, visto che hanno anche tentato di continuare la gara.

É un continuo tira e molla tra Breen e Sordo fino alla PS16

Con una PS13 corsa con il brivido di un cofano semiaperto, Sordo ha chiuso la speciale del WRC Rally Italia in seconda posizione dietro al leader Tanak, e si è riavvicinato a Breen per riaprire la lotta per il secondo posto. Le altre prove speciali, infatti, sono state tutte teatro di questo scontro, con Tanak sempre al vertice con autorità. Infatti, se nella PS14 è stato Breen ad avvantaggiarsi, complice una scelta sbagliata degli pneumatici di Sordo, nella PS15 lo spagnolo è rientrato in gioco per la seconda posizione con il secondo tempo, sempre dietro all’inarrestabile Tanak. Quindi, nella PS16 è stato Breen a conquistare il secondo posto della speciale dietro Tanak, portando il suo vantaggio a circa 20 secondi per l’ennesimo errore di Sordo, reo di aver indotto allo spegnimento la sua Hyundai affrontando un guado ad andatura troppo bassa.

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →