WRC 2022: tolto il velo alle vetture Rally 1

Sono state presentate le nuove vetture della categoria Rally 1 che si contenderanno il titolo del WRC 2022. Esordio il 20 gennaio a Monte Carlo.

Il 20 gennaio partirà ufficialmente la nuova stagione del WRC con il consueto appuntamento inaugurale del Rallye di Monte Carlo. Nel frattempo sono state svelate le nuove vetture che correranno il mondiale, che ha voltato pagina introducendo per la prima volta auto ibride, che sono state presentate al cospetto del Presidente della FIA, Mohammed Ben Sulayem. La nuova categoria si chiama Rally 1 e promette di aggiungere un bel quantitativo di spettacolo, impegnando i piloti in uno stile di guida differente rispetto alle vecchie WRC Plus e al quale si dovranno adattare in fretta.

Caratteristiche

Le auto appartenenti alla nuova categoria avranno a disposizione dei nuovi propulsori, cioè un motore benzina turbo da 1.600 cc a cui si aggiunge il motore elettrico da 100 kW. Questo consente alle vetture di agguantare un picco di potenza che raggiunge i 500 CV, riducendo allo stesso tempo le emissioni nocive. La rivoluzione non ha portato una riduzione delle prestazioni, anzi sembrano migliorate in base a quanto si è potuto notare dai test. Qualcuno aveva paura che le auto perdessero il sound tipico dei motori termici, ma anche questo aspetto è stato salvaguardato. Oltre alla motorizzazione ibrida plug-in, le Rally 1 useranno carburante al 100% privo di combustibili fossili e avranno cellule di sicurezza aggiornate.

Le protagoniste

I Brand che si sfideranno per il titolo mondiale sono: Toyota, Hyundai e Ford. Da qualche anno a questa parte la situazione è questa, con sole tre case che hanno scelto di competere ai vertici di questa categoria, tuttavia la battaglia è sempre stata molto serrata e ci si aspetta tantissimo dalle nuove vetture. Toyota che ha vinto il titolo piloti con Ogier, vedrà il campione del mondo partecipare in modo part-time, mentre la Yaris sarà capitanata da Elfyn Evas, il vice campione delle ultime due stagioni, e completata da Harri Rovanpera e dal giapponese Takamoto Katsuta. Il quarto pilota, sempre part-time, sarà il finlandese Esapekka Lappi.

Hyundai avrà la i20 N Rally 1 e sarà affidata a una pattuglia di piloti di grandissimo livello, come Thierry Neuville,  Ott Tanak e Oliver Solberg. Completa la squadra l’esperto Dani Sordo. Ford invece pensiona la Fiesta in favore della più recente Puma, una bella novità alla quale si aggiunge la presenza del nuovo alfiere, Craig Breen soffiato alla Hyundai. Accanto all’irlandese ci saranno Adrien Fourmaux e Gus Greeensmith, confermati dalla scorsa stagione. Il quarto pilota, sempre con impegno part-time, sarà la leggenda Sebastien Loeb, reduce dalla Dakar 2022.

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →