Volkswagen Multivan 2022: allestimenti, dotazioni, versione ibrida plug-in

Riflettori puntati sulla nuova generazione del veicolo commerciale VW per trasporto persone, che si prepara al debutto.

Rinnovato nell’immagine esteriore, sebbene il grosso degli aggiornamenti sia “sotto” (leggi: a livello di contenuti, tecnologie di bordo e sistemi di alimentazione) e “dentro” (cioè all’insegna dell’abitabilità e della versatilità di carico, per di più con una maggiore “allure” sempre più automobilistica per equipaggiamenti, posizione di guida e “sedute” a disposizione dei passeggeri). Una evoluzione d’insieme che persegue lo sviluppo generale del comparto veicoli commerciali, da lungo tempo sempre più vicini all’automobile, e che il Gruppo Volkswagen fa proprio in relazione all’evolversi della lineup destinata al trasporto di persone e di grandi carichi. In buona sostanza: una via via più marcata liaison fra il mondo dei veicoli commerciali e quello delle autovetture.

Questa è, in sintesi, la carta d’identità del nuovo Volkswagen Multivan, che porta in dote un ampio capitolato di novità – a cominciare, come vedremo ed in risposta alla considerazione di una parentela sempre più marcata con l’automobile, dall’adozione del pianale modulare Mqb-Modularer Querbaukasten, per proseguire con le dotazioni digitali, di ausilio attivo alla guida e di alimentazione (ibrida plug-in) – ed amplia, modernizzandole, le proposte “T” di VW in produzione da più di settant’anni e che peraltro restano in produzione: nella fattispecie, le declinazioni “6.1” di VW Transporter (destinato al trasporto merci), Caravelle e, appunto, Multivan (trasporto persone) e California (camper).

Gli allestimenti

In Italia, dove arriverà a fine 2021 (a breve saranno dunque comunicati i dettagli relativi ai prezzi di vendita), la nuova generazione di Volkswagen Multivan 2022 sarà declinata in tre livelli di allestimento (ciascuno dei quali abbinabile a combinazioni bicolore per la carrozzeria):

  • Space;
  • Life;
  • Style (quest’ultimo sarà inoltre disponibile in una serie speciale “Energetic”, ad alimentazione ibrida plug-in e provvista di equipaggiamenti dedicati, come ad esempio il tetto panoramico in cristallo ed un set di cerchi in lega da 18” a disegno specifico).

Corpo vettura

Rispetto alla serie che si prepara ad essere sostituita, VW Multivan 2022 è leggermente più lungo (69 mm in più), lievemente aumentato in larghezza (37 mm in più) e più basso (“perde” 43 mm), mentre l’interasse è decisamente più elevato (124 mm in più). Fra le peculiarità estetiche e strutturali, si segnala una nuova cornice cromata (di serie su tutti i modelli), i gruppi ottici a Led (a tecnologia IQ. Matrix Led nei livelli di allestimento superiori), un maggiore ricorso all’alluminio per alcuni elementi della carrozzeria e delle sospensioni, che unito a nuovi sedili più leggeri ha consentito di guadagnare ben due quintali sul peso rispetto alla precedente generazione. Le tinte carrozzeria e le combinazioni bicolore disponibili sono 11. Fra gli accessori ordinabili a richiesta, da notare il debutto di un tetto panoramico in cristallo sdoppiato. Molto buono, in relazione al tipo di veicolo, il coefficiente di penetrazione (Cx): appena 0,30.

Le dimensioni

Di seguito le misure degli ingombri esterni.

  • Lunghezza: 4,97 m (5,17 m la versione con sbalzo posteriore più lungo, non venduta in Italia);
  • Larghezza: 1,94 m (specchi retrovisori esclusi), 2,25 m (con gli specchi retrovisori);
  • Altezza: 1,91 m;
  • Passo: 3.124 mm;
  • Altezza del bordo di carico: 580 mm;
  • Coefficiente di penetrazione (Cx): 0,30;
  • Diametro di sterzata: 12,1 m.

Vano di carico

  • Capacità di carico, fino al tetto e fino alla terza fila di sedili: 469 litri;
  • Capacità di carico, fino al tetto e fino alla seconda fila di sedili: 1.844 litri;
  • Capacità di carico, con tetto panoramico, fino al tetto e fino alla seconda fila di sedili: 1.850 litri;
  • Capacità di carico, fino al tetto, e fino alla prima fila di sedili: 3.672 litri;
  • Capacità di carico, con tetto panoramico, fino al tetto e fino alla prima fila di sedili: 3.170 litri;
  • Lunghezza del vano di carico fino alla terza fila di sedili: 461 mm;
  • Lunghezza del vano di carico fino alla seconda fila di sedili: 1.316 mm;
  • Lunghezza del vano di carico fino alla prima fila di sedili: 2.425 mm.

Pesi

  • A vuoto, Multivan 1.5 TSI: 1.941 kg;
  • A vuoto, Multivan 2.0 TSI: 2.002 kg;
  • A vuoto, Multivan eHybrid: 2.120 kg;
  • Carico utile massimo: 410-848 kg;
  • Carico massimo sul tetto: 100 kg;
  • Carico massimo sul timone: 80 kg;
  • Peso rimorchiabile massimo: 1.600-2.000 kg.

Abitacolo

All’interno, il nuovo Multivan dispone di un layout sostanzialmente aggiornato: fino a sette posti a sedere sul altrettanti sedili singoli (non c’è più, dunque, la panchetta posteriore), più leggeri (il 25% in meno), versatili (possono essere posizionati a seconda delle personali esigenze di trasporto, e sono ruotabili a 180 gradi su se stessi, anche se per questo movimento vanno tolti dalle rispettive guide e successivamente riposizionati nella collocazione desiderata) e scorrevoli lungo l’intero sviluppo del pavimento. Da segnalare la presenza di un utile ripiano, che può servire come tavolino o come “postazione” di lavoro: anche questo elemento è scorrevole, in modo da poter servire sia agli occupanti la fila anteriore di sedili (a mo’ di bracciolo centrale), come la fila centrale ed anche la terza fila. Il portellone è disponibile anche ad azionamento elettrico, allo stesso modo delle porte laterali (comandi forniti standard a partire dalla configurazione Style).

Il ripiano di carico è decisamente agevole: 580 mm dal suolo. Il volume utile di trasporto bagagli e oggetti è di, rispettivamente, 469 litri (misurato alla terza fila di sedili), 1.844 litri (seconda fila), 3.672 litri (allo schienale dei sedili anteriori). Buona la qualità dei materiali utilizzati, e notevole la presenza di vani portaoggetti (cui si aggiunge, in virtù del nuovo comando del cambio, ulteriore spazio fra il sedile di guida e quello del passeggero anteriore). La posizione di guida, come si accennava in apertura, è molto simile a quella automobilistica: anche se le “sedute” sono piuttosto elevate (e non potrebbe essere altrimenti, considerata la tipologia di veicolo), VW Multivan 2022 permette un ampio spazio per le gambe.

Digitalizzazione e connettività

L’assortimento hi-tech comprende la strumentazione digitale “Digital Cockpit” con schermo da 10.25” ed un display touch da 10” per le funzioni multimediali (che per la prima volta offre la visuale a 360 gradi “Area View” disponibile a richiesta). Fra i due schermi viene collocato il nuovo comando “shift-by-wire” del cambio Dsg. Per gli allestimento Style ed Energetic (serie speciale), nonché per tutte le configurazioni eHybrid ad alimentazione ibrida ricaricabile, di serie c’è il dispositivo di comando vocale che permette il controllo di molteplici funzioni (navigatore, climatizzatore, media) e comprende l’Alexa Web App tramite la quale è possibile accedere a differenti applicazioni Android, ad Internet ed alla Smart Home.

Servizi online mobili

  • We Connect, che comprende il sistema di chiamata d’emergenza eCall, la chiamata di soccorso stradale, la chiamata al servizio informazioni, lo stato del veicolo, porte e luci;
  • We Connect Plus, con (a seconda del livello di allestimento) notifica relativa all’area, sulla velocità, avvisatore acustico e lampeggio fari, antifurto online, riscaldamento ausiliario online, servizi di streaming, Hotspot Wlan, bloccaggio e sbloccaggio.

Sistemi di ausilio alla guida

Di seguito l’elenco dei dispositivi ADAS presenti di serie e disponibili a richiesta a bordo di Volkswagen Multivan 2022.

  • Supporto alle manovre di scarto con assistenza nelle svolte (sempre di serie);
  • Cruise Control adattivo con funzione Stop&Go e limitatore della velocità, compresa la connettività Car-to-X;
  • Sistema di ausilio anteriore e posteriore per le manovre di parcheggio (di serie nell’allestimento Life);
  • Esc con Abs, Asr ed Eds (sempre di serie);
  • Sistema di protezione delle fiancate integrato con Trailer Assist, Area View e Park Assist;
  • Cruise Control con limitatore di velocità (sempre di serie);
  • IQ.Drive Travel Assist (modulo di sistemi di guida semi-automatizzata di Livello 2);
  • Sistema Light Assist di regolazione automatica delle luci abbaglianti;
  • Rilevamento stanchezza conducente (sempre di serie);
  • Sistema di frenata d’emergenza anti-collisione multipla (sempre di serie) e Front Assist con riconoscimento ciclisti e pedoni (sempre di serie);
  • Assistenza al parcheggio Park Assist ed ausilio al parcheggio frontale e posteriore (di serie negli allestimenti Style ed Energetic);
  • Sistema proattivo di protezione occupanti PreCrash Basic e Front (di serie nell’allestimento Energetic);
  • Telecamera posteriore Rear View per le fasi di retromarcia (di serie nell’allestimento Style);
  • Dispositivo Lane Assist di assistenza al mantenimento della corsia di marcia (sempre di serie);
  • Sistema Side Assist di assistenza al cambio di corsia, con monitoraggio angoli ciechi Blind Spot Detection, Rear Traffic Alert ed avvertimento di uscita;
  • Sistema Trailer Assist di assistenza nelle manovre con rimorchio;
  • Riconoscimento della segnaletica stradale (sempre di serie).

Motorizzazioni

Due le versioni che saranno disponibili in Italia: turbodiesel 2.0 TDI da 150 CV, con cambio Dsg doppia frizione a sette rapporti, ed e-Hybrid (ibrida plug-in) equipaggiata con il 1.4 TSI benzina turbo da 150 CV abbinato ad un motore elettrico da 116 CV, a sua volta alimentato da una batteria da 10,4 kWh di capacità utile (trasmissione: cambio Dsg a sei rapporti), per una potenza massima complessiva di 218 CV e 350 Nm di coppia massima, che permette al veicolo di avviarsi in modalità elettrica e consente a Multivan 2022 un’autonomia fino a 50 km a zero emissioni (fino a 140 km/h di velocità: oltre tale soglia, il motore termico entra in funzione), 190 km/h di velocità di punta ed i 100 km/h con partenza da fermo in 11”6.

Ultime notizie su Volkswagen

La Volkswagen è una casa automobilistica tedesca, nata nel 1937. Il nome significa 'vettura del popolo', perché si voleva realizzare una vettura tedesca alla portata dei meno abbienti. L'anno successivo fu po [...]

Tutto su Volkswagen →