Volkswagen ID.Buzz: interni, dimensioni, motore, autonomia, uscita

Dopo l’arrivo del nuovo Multivan la Casa tedesca svela anche il nuovo Van a batterie che rievoca il mitico T1.

Volkswagen ha presentato in società il suo nuovo e tanto atteso veicolo elettrico. La Volkswagen ID. Buzz è entrata in scena carica di novità importanti. Si tratta di un modello che si unisce alla crescente famiglia ID di veicoli elettrici del marchio tedesco, un furgone che cerca di reinterpretare l’iconico e classico T1 per adattarlo ai nuovi tempi. Tempi marcati dall’elettrificazione.

Il nuovo Volkswagen Buzz è stato svelato sia nella versione passeggeri, sia in una variante commerciale, la nuova Volkswagen ID. Buzz Cargo. Entrambi i modelli sfoggiano un interessante e innovativo design esterno, dotazioni tecnologiche di ultima generazione e, soprattutto, un sistema di propulsione 100% elettrico.

Il design esterno della nuova Volkswagen ID. Buzz

A tutti i dettagli estetici che il nuovo ID. Buzz mantiene in comune con il resto dei modelli della famiglia ID, dobbiamo aggiungere le caratteristiche che puntano a reinventare la Volkswagen T1.

All’anteriore il nuovo ID. Buzz sfoggia i gruppi ottici con tecnologia LED. Nella versione top vengono utilizzati i fari a LED Matrix e una barra luminosa attraversa tutto il frontale connettendo i fari con il logo Volkswagen.

La vista laterale mette in risalto l’essenza originale di questo modello. Un modello che, anche a livello visivo, mantiene certi legami con il nuovo Volkswagen Multivan. Al posteriore spiccano le luci in disposizione orizzontale, molto sottili e che sfruttano anch’esse la tecnologia LED. Anche in questo caso sono collegati da una striscia luminosa che esalta le proporzioni del veicolo.

La personalizzazione esterna del nuovo Volkswagen ID. Buzz è possibile grazie alle classiche verniciature bicolore mantenute nella paletta dei colori. La gamma si compone di 11 diverse varianti cromatiche: una tinta unita (Candy White), cinque colori metallizzati (Monosilber, Lime Yellow, Starlight Blue, Energetic Orange e Bay Leaf Green), una vernice effetto perla (Deep Black) e quattro finiture bicolore. Allo stesso modo, ci sono un gran numero di modelli di ruote con dimensioni di 18, 19, 20 o 21 pollici.

Gli interni e la tecnologia della nuova Volkswagen ID. Buzz

Passando agli interni, entrando nell’abitacolo del nuovo Volkswagen ID. Buzz ci si trova avvolti da un ambiente moderno. La versione passeggeri di questo furgone ha un totale di cinque posti anche se, più avanti, verranno aggiunte alla gamma altre versioni con sei e sette posti, insieme alla variante della carrozzeria a passo allungato.

I sedili del guidatore e del passeggero possono essere dotati di sistema di regolazione elettrica e della funzione di massaggio. Il campo di regolazione dei sedili anteriori è ampio poiché raggiunge i 245 mm di lunghezza e 61,5 mm di altezza. La seconda fila è invece composta da un sedile a tre posti con distribuzione da 1/3 a 2/3 che può essere spostato longitudinalmente per una distanza massima di 150 mm.

Volkswagen ha posto particolare enfasi alle finiture e alle regolazioni, utilizzando tra l’altro materiali riciclati. Inoltre c’è una quantità significativa di opzioni di personalizzazione. Le modanature interne Mistral aggiungono un tocco di colore all’ambiente e il sistema di illuminazione ambientale crea un’atmosfera avvolgente.

In quanto a dimensioni il nuovo Volkswagen ID.Buzz misura 4.712 mm in lunghezza, 1.985 mm in larghezza, 1.937 mm in altezza, con un passo di 2.988 mm.

Davanti al posto guida troviamo un ambiente completamente digitale. Il “centro nervoso” della cabina è un touch screen da 10 pollici che fa da interfaccia al sistema di infotainment Ready 2 Discover Max. Opzionalmente si può optare per il sistema di navigazione Discover Pro con schermo da 12 pollici e il il cruscotto digitale Volkswagen Digital Cockpit da 10 pollici.

Altrettanto ampio è l’elenco dei sistemi di assistenza alla guida. Tra le altre tecnologie la nuova ID. Buzz può vantare l’ultima versione del Travel Assist, Cruise Control con limitatore, sistema di rilevamento della stanchezza del guidatore, assistente alla frenata per evitare collisioni, avviso di cambio involontario dalla corsia, riconoscimento della segnaletica stradale e Park Pilot.

Altre dotazioni di serie che meritano di essere evidenziate sono i fari anteriori e posteriori a LED, gli specchietti esterni riscaldati e regolabili elettricamente, le ruote da 18 pollici, il tavolino ribaltabile sugli schienali dei sedili posteriori, l’aria condizionata con regolazione della temperatura di due zone, il cruscotto digitale, il caricabatteria wireless per cellulari compatibili, tre connessioni USB tipo C e l’impianto di illuminazione ambientale.

Motore e prestazioni del Volkswagen ID. Buzz

La nuova Volkswagen ID. Buzz sarà disponibile, almeno al lancio commerciale, con un unico motore. Il powertrain è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 82 kWh (77 kWh netti) il cui scopo principale sarà quello di alimentare un unico motore elettrico da 150 kW (204 CV) e 310 Nm di coppia massima.

Il veicolo ha una configurazione a trazione posteriore, poiché il motore elettrico è integrato nell’asse posteriore. La velocità massima è limitata elettronicamente a 145 km/h e Volkswagen non ha ancora fornito i dati sull’autonomia ma, per ottimizzare il rendimento della batteria in inverno, il sistema sarà dotato di una pompa di calore per mantenere la temperatura corretta.

I tempi di ricarica variano a seconda della presa utilizzata. In una stazione di ricarica rapida DC il nuovo ID. Buzz può ricaricarsi fino a 170 kW. In tal caso, la batteria va dal 5 all’80% in soli 30 minuti. È inoltre possibile utilizzare un punto di ricarica in corrente alternata da 11 kW e sfruttare la tecnologia Vehicle-to-Home, che consentirà di trasmettere l’elettricità che non serve alla rete domestica.

Volkswagen ha confermato che l’inizio della produzione in serie della nuova ID. Buzz partirà nel primo trimestre di quest’anno e avverrà negli stabilimenti del Gruppo Volkswagen ad Hannover (Germania). Le vendite anticipate inizieranno in paesi selezionati il ​​prossimo maggio e il lancio commerciale ufficiale avverrà nel terzo trimestre del 2022. Entro il 2023 dovrebbero essere introdotte altre versioni di batterie con diversi livelli di potenza.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →