Nuovamente all’asta la Ford Mustang più costosa di sempre

Si tratta della rara Shelby Mustang GT350 5R002 che punta a superare il record di 3,5 milioni di dollari ottenuto dalla precedente vendita.

Nata negli anni ’60, la Ford Mustang è diventata un mito indiscusso dell’automobilismo “made in USA”, capace di intrigare intere generazioni di appassionati. Nel corso degli anni sono state prodotte svariate versioni di questa pony car, alcune delle quali hanno raggiunto cifre esorbitanti, specie per i collezionisti più incalliti. Probabilmente la più preziosa è la Shelby GT350R Prototype (numero di telaio 5R002), venduta all’asta nel 2020 alla cifra record di 3,1 milioni di dollari. Ora però, questo pezzo da museo è pronto ad essere messo nuovamente in vendita all’incanto in occasione dell’asta Kissimmee di Mecum Auctions che si svolgerà dal 6 al 16 gennaio.

Flying Mustang

Conosciuta anche con il nome di “Flying Mustang” (la “Mustang volante”), questa vettura si presenta come uno delle Mustang più rare e celebri di questo iconico modello. La sua storia è strettamente legata con quella del motorsport americano, infatti dietro il suo volante si sono sedute leggende dell’automobilismo USA del calibro di Ken Miles, Bob Bondurant, Chuck Cantwell, Peter Brock e Jerry Titus.

L’addio alle competizioni

Questo modello è stata inoltre prima Shelby Mustang a vincere una corsa, anzi in verità ha primeggiato in decine di gran premi nel 1965. Dopo le sue prodezze vissute tra i cordoli di una pista, la vettura venne acquistata dall’ingegnere Bill Clawson di Ford Performance, ad un prezzo di appena 4.000 dollari. Solo aver percorso migliaia di miglia il suo propulsore venne sostituito da un motore sperimentale derivato da quello della Ford GT40.

Ritorno allo splendore originale

Nel 1970 la Mustang cambiò nuovamente proprietario ed entrò nel garage del pilota Luis Blanq-Cacaux, il quale la utilizzò soltanto in alcune gare, per poi abbandonarla per circa due decenni. Nel 1989 venne esposta al museo Shelby di Boulder, in Colorado, nelle condizioni in cui era stata “abbandonata”. In seguito  la Thoroughbred Restorations di John Brown né prese possesso e la restaurò completamente, reinstallando anche il motore originale 289 da più di 300 CV. Più di recente, questa perla rara è tornata a partecipare anche ai concorsi internazionali, tra cui il Concorso d’Eleganza di Amelia Island del 2014. La vettura, tornata a nuovo splendore, è stata venduta all’asta ad un prezzo di 3,1 milioni di dollari e adesso è pronta a superare anche l’ultimo prezzo record.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →