Nuova Pagani C-10: in arrivo l’erede della Huayra

La prossima hyper car di Horacio Pagani si avvicina al debutto. Sarà svelata in estate e le prime consegne avverranno nel 2023. Monterà ancora il V12.

Il brand di Horacio Pagani ha un storia d’eccellenza già scritta ma anche un futuro assicurato, visto che il marchio di hypercar di lusso ha nuovi progetti in agenda per i prossimi anni. Uno di questi, in marcia dal 2017, è la nuova Pagani C-10, erede della Huayra, che ha già accumulato undici anni di vita e con diverse edizioni speciali per un totale di 298 unità vendute. Naturalmente, l’esclusiva azienda italiana non ha mai commentato progetti futuri.

Nuova Pagani C-10: avvistati su strada i muletti

Ma per quanto abbia cercato di smentirlo, ciò che è innegabile sono alcuni avvistamenti (in Germania) del muletto di una nuova hypercar che non tarderà a vedere la luce dei riflettori. Secondo le indiscrezioni la nuova Pagani C10, questo almeno sarebbe per ora il nome in codice interno del progetto, sarà infatti presentata la prossima estate come modello 2023. 

Stile retro e aerodinamica evoluta

Stando ai rumors e alle anticipazioni, la nuova Pagani C-10 sfoggerà linee muscolose e morbide, con dettagli che ricordano anche la sua antenata. Quindi questa nuova hypercar offrirà uno stile rétro, unito a risorse stilistiche all’avanguardia e sempre con l’aerodinamica più avanzata come bandiera, da sempre infatti Pagani abbraccia il motto “la forma segue la funzione”.

Rispetto alla Huayra, perciò, le linee aerodinamiche evolveranno verso un’efficienza ancora maggiore. Spariranno i flap sul cofano anteriore e il posteriore molto allungato perderà la doppia ala attiva. L’estrattore però, in compenso, avrà dimensioni più generose.

Dettagli classici, strizza l’occhio alla Zonda

Anche l’abitacolo della Pagani C10 strizzerà l’occhio al passato, ricordando per alcune caratteristiche proprio la Zonda. Tra questi la disposizione dei quattro scarichi accatastati in un box al centro del posteriore o la disposizione dei sedili. Dettagli che si ispirano nello specifico alla Zonda C12 presentata alla fine degli anni ’90 e che fanno parte dell’esclusività che offrirà. E quest’ultima è testimoniata dall’anticipo che i clienti più selezionati hanno lasciato nelle casse dell’azienda modenese per assicurarsi una delle 280 unità che verranno consegnate il prossimo anno: ben 300.000 euro.

Meccanica termica pura, V12

La nuova Pagani C-10, di cui non si conosce il nome definitivo, non ha ancora ceduto all’elettrificazione, quindi si prevede che monterà ancora una volta il potente Mercedes-AMG biturbo V12 benzina da 6,0 litri (omologato fino al 2026), con una potenza massima di circa 900 CV. L’azienda offrirà una trasmissione automatica a doppia frizione, sebbene punti anche all’opzione di una trasmissione manuale. La verità è che tutti questi dettagli, fino ad ora segreti, verranno svelati il ​​prossimo giugno.

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →