Mini Vision Urbanaut Concept, la mobilità del futuro tra guida autonoma e design

Questa particolare monovolume vanta una meccanica 100% elettrica che aiuta ad ottenere un abitacolo che strizza l’occhio ai salotti di casa.

Le auto targate Mini hanno avuto sempre come comune denominatore quella particolare sportività e un feeling di guida unico paragonabile a quello di un kart. Ora però, il brand inglese guarda al futuro con occhi diversi, pensando ad un nuovo tipo di mobilità urbana fatta di spazio, soluzioni smart, guida autonoma e ecosostenibile. Il risultato di questa ricetta prende il nome di Mini Vision Urbanaut Concept, ovvero una futuristica show car con le forme da monovolume compatta che porta in dote avanzatissime tecnologie dedicate alla mobilità urbana del futuro.

La mobilità urbana del futuro

Anticipata da numerosi teaser, la Mini Vision Urbanaut Concept è pronta a debuttare al DLD Summer di Monaco di Baviera, kermesse incentrata su design e mondo digitale. Basata su una piattaforma a skateboard, questa particolare monovolume vanta una meccanica 100% elettrica che aiuta ad ottenere un abitacolo dagli spazi ampi e lineari, grazie alla mancanza dei “classici” organi meccanici, tipici dei modelli con motore termico.

Un vero e proprio salotto viaggiante

Come poche volte accade, le forme esterne di quest’auto sono il risultato delle soluzioni sviluppate dai designer per realizzare l’abitacolo di questa vettura. Gli interni di questa Mini sono paragonabili ad un salotto di casa, non mancano infatti poltrone e divani personalizzati da colori pastello dove gli ospiti possono conversare e disquisire senza preoccuparsi della guida del mezzo.

Questo perché la Mini Vision Urbanaut può contare su sistemi di guida autonoma di Livello 4. Il volante e i vari comandi per la guida manuale in realtà ci sono e possono essere utilizzati, ma quando ci si affida alla guida autonoma risultano “nascosti” nella plancia, così come i pedali scompaiono nel pavimento.

3 Mini Moments per ogni esigenza

L’abitacolo di questa vettura può variare a seconda dei gusti e dei bisogni, passando ad esempio da salotto a ufficio viaggiante: questa metamorfosi si ottiene optando per uno dei “Mini Moments” disponibili denominati “Chill”, “Vibe” e “Wanderlust”, ovvero una serie di settaggi che permette di variare numerosi dettagli come l’illuminazione interna, le fragranze per l’abitacolo e la musica di sottofondo, solo per fare alcuni esempi.

Ad esempio, il Moments “Chill” risulta dedicato al relax, infatti reclina la seduta posteriore, l’impianto audio trasmette suoni anti stress, i display scompaiono e lo strumento circolare he si trova al centro dell’abitacolo si trasforma di una lampada. Il Mini Moments “Vibe” è invece studiato per chi vuole vivere momenti in buona compagnia: lo strumento circolare che prima era una lampada si trasforma in un piatto da Dj, mentre il parabrezza si apre per offrire più luce e aria. Il terzo e ultimo Moments “Wanderlust”, la vettura si trasforma in un veicolo che può essere guidato manualmente o affidato alla guida autonoma.

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →