La Mercedes-AMG ONE fa il tempo record al Nürburgring | Video

L’hypercar tedesca ha polverizzato il precedente crono di riferimento dell’Inferno Verde.

La bandiera della “stella” sventola idealmente al Nürburgring, perché la Mercedes-AMG ONE è la nuova regina, fra le auto di serie, della Nordschleife. Sui 22.832 metri dell’anello nord, infatti, la “freccia d’argento” dell’era moderna ha segnato il record sul giro, con Maro Engel al volante. Il cronometro è stato fermato sul tempo di 6’35″183: ben 8 secondi meno del precedente primato, messo a segno dalla Porsche 911 GT2 RS. Questo nonostante le condizioni ambientali non proprio ottimali: in alcuni tratti l’asfalto era umido.

Un bolide da pista destinato alla strada

La Mercedes-AMG ONE è un’hypercar con tecnologia da Formula 1. Anche se sono altri i tracciati in cui esprime meglio la sua tempra caratteriale, non c’erano dubbi sul fatto che sulla Nordschleife del Nürburgring avrebbe imposto la sua legge. Così è stato. Sul leggendario e impegnativo circuito dell’Eifel, la sportiva della “stella” ha confermato al mondo di che pasta è fatta. Queste le parole di Maro Engel:

“È stata davvero un’esperienza indimenticabile. Non mi aspettavo che saremmo stati in grado di stabilire un tale tempo sul giro con queste condizioni. In alcune zone cruciali la pista non si era ancora asciugata completamente ed era quindi insidiosa. È stata una sfida davvero impervia”.

Record certificato all’Inferno Verde

I tecnici del TÜV Rheinland ed un notaio hanno confermato la configurazione di serie del veicolo. Non stupisce che la Mercedes-AMG ONE sia in grado di compiere imprese straordinarie in pista. Questa hypercar gode della spinta di 1.063 cavalli, sviluppati dal motore V6 turbocompresso da 1.6 litri e da 4 propulsori elettrici alimentati da batterie agli ioni di litio. Il cuore endotermico, da solo, mette sul piatto 574 cavalli: una cifra spaventosa tenendo conto della cilindrata ridotta.

Mercedes-AMG ONE: un missile

I numeri relativi all’accelerazione sono impressionanti, con uno scatto da 0 a 100 km/h in 2.9 secondi, da 0 a 200 in 7.0 secondi e da 0 a 300 in 15.6 secondi. Ancora più effetto fanno le doti dinamiche, degne di un bolide da pista. Del resto, stiamo parlando di una vettura strettamente connessa al mondo dei Gran Premi. Molte le tecnologie mutuate dal motorsport, come la monoscocca e la carrozzeria in fibra di carbonio, l’aerodinamica attiva ed altro ancora. Adesso, però, è giunto il momento di guardare il video. Buona visione!

Ultime notizie su Notizie

Tutto su Notizie →