Mercato auto Europa: anche aprile è in chiaroscuro

Superato il milione di nuove immatricolazioni, e rispetto ad aprile 2020 l’aumento è di oltre il 218%; tuttavia, se ci si riferisce al 2019, la situazione resta in calo.

I dati relativi alle nuove autovetture immesse in circolazione in Europa richiedono due chiavi di lettura: come era già avvenuto a marzo, in effetti, anche ad aprile 2021 si è assistito ad un generale rialzo. Questo, tuttavia, è da interpretare in base alla notevolissima flessione che si era verificata nella prima parte dello scorso anno a causa del lockdown, tant’è vero che le 1.039.810 nuove unità immatricolate il mese scorso nei Paesi UE, EFTA e nel Regno Unito corrispondono ad un -22,7% in relazione ad aprile 2019: e si tratta di circa 300.000 unità in meno.

E anche il primo quadrimestre è “in rosso”: cifre alla mano, nel periodo 1 gennaio-30 aprile 2021 il complessivo ammonta a 4.120.443 nuove immatricolazioni, che corrispondono ad un +23,1% rispetto ai primi quattro mesi dello scorso anno, tuttavia denotano una diminuzione del 25% in rapporto allo stesso periodo del 2019.

Ecco le cifre

Di seguito il consuntivo di mercato di aprile 2021 riferito ai mercati UE, EFTA e del Regno Unito.

  • Paesi UE: 862.226 (+218,65% rispetto ad aprile 2020);
  • Paesi EFTA (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera): 36.001 (+109,5%);
  • Regno Unito: 141.853 (+3.176,6%);
  • Complessivo dei mercati UE, EFTA e Regno Unito: 1.039.810 (+255,9%).

Mercato Paese per Paese

  • Austria: +98,7% rispetto ad aprile 2020;
  • Belgio: +602,3%;
  • Bulgaria: +191,3%;
  • Cipro: +295,3%;
  • Croazia: +285,1%;
  • Danimarca: +52,2%;
  • Estonia: +190,7%;
  • Finlandia: +47,8%;
  • Francia: +568,8%;
  • Germania: +90,0%;
  • Grecia: +319,0%;
  • Irlanda: +1.988,6%;
  • Italia: +3.276,8%;
  • Lettonia: +104,4%;
  • Lituania: +162,2%;
  • Lussemburgo: +263,0%;
  • Paesi Bassi: +55,6%;
  • Polonia: +163,5%;
  • Portogallo: +438,7%;
  • Repubblica Ceca: +77,7%;
  • Romania: +58,8%;
  • Slovacchia: +98,2%;
  • Slovenia: +131,9%;
  • Spagna: +1.787,9%;
  • Svezia: +15,6%;
  • Ungheria: +70,4%.

I major market

La situazione nei principali mercati dell’Unione Europea vede l’Italia al primo posto come indice percentuale di aumento; seguono, nell’ordine, Spagna, Francia e Germania che tuttavia detiene il numero più elevato di nuove immatricolazioni (il nostro Paese è al secondo posto). L’Italia ha comunque accusato una diminuzione del 17,1% rispetto ad aprile 2019. Nei primi quattro mesi del 2021, le immatricolazioni complessive in Italia sono state 592.181, con un incremento del 68,4% rispetto ai volumi dello stesso periodo del 2020 tuttavia con un calo del 16,9% in relazione al primo quadrimestre 2019.

  • Italia: 145.033 nuove autovetture immatricolate (+3.276,8% rispetto ad aprile 2020);
  • Francia: 140.426 (+568,8%);
  • Germania: 229.650 (+90,0%);
  • Spagna: 78.595 (+1.787,9%).

Aprile 2021: le Case costruttrici

Se si puntano i riflettori esclusivamente sull’Unione Europea (senza cioè contare i Paesi EFTA ed il Regno Unito), ecco il consuntivo mensile fatto registrare dai Gruppi costruttori. In testa, e ben saldo, si mantiene il Gruppo Volkswagen, seguito da Stellantis con poco meno di 30.000 unità di distacco, e davanti al Gruppo Renault, a Hyundai Group, Gruppo Bmw, Toyota Group, Daimler AG, Ford, Volvo, Nissan, Mazda, Jaguar Land Rover, Mitsubishi e Honda.

L’andamento mensile dei Gruppi

  • Gruppo Volkswagen: 232.188 nuove unità immatricolate (+195,0% rispetto ad aprile 2020):
  • Stellantis: 202.327 (+330,0%), con Lancia a +4.501,8%, Opel-Vauxhall a +633,4%, Maserati, Dodge e Ram a +462,5%, Fiat a +434,1%, Jeep a +633,4%, Peugeot a +333,8%, Citroen a +287,6%, DS a +276,3%, Alfa Romeo a +198,6%;
  • Renault Groupe: 79.149 (+184,5%), con Renault a +187,6%, Dacia a +180,9%, Alpine a +275,8% e Lada a +25,9%;
  • Hyundai Group: 64.978 (+266,2%), con Kia a +264,9% e Hyundai a +267,7%;
  • Bmw Group: 61.522 (+161,6%), con Bmw a +148,1% e Mini a +233,5%;
  • Toyota Group: 52.920 (+244,0%), con Toyota a +241,4% e Lexus a +305,1%;
  • Daimler AG: 53.214 (+223,7%), con Mercedes a +213,3% e Smart a +547,5%;
  • Ford: 37.060 (+159,6%);
  • Volvo: 18.291 (+122,9%);
  • Nissan: 14.004 (+277,6%);
  • Mazda: 10.584 (+278,7%);
  • Jaguar Land Rover: 9.100 (+618,2%) con Land Rover a +658,8% e Jaguar a +534,4%;
  • Mitsubishi: 5.029 (+32,4%);
  • Honda: 3.066 (+204,2%).

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Dati vendita automobili

Sono lontanissimi gli anni in cui nel nostro paese si immatricolavano quasi 2.5 milioni di automobili nuove. Era un periodo di benessere, di tranquillità economica, durante il quale nessuno prestava troppa attenzione ad un settore che da lì a [...]

Tutto su Dati vendita automobili →