La Mini John Cooper Works torna alla 24 Ore del Nürburgring

Dopo 10 anni il brand anglo-tedesco ritorna a gareggiare sull’asfalto dell’Inferno Verde.

La 24 Ore del Nürburgring è considerata una delle gare endurance più esigenti al mondo, tanto per le auto da corsa che per i piloti che si sottopongono a una prova di resistenza estenuante. Quest’anno la gara più famosa dell’Inferno Verde tedesco celebra la sua 50esima edizione e tra le novità più interessanti ci sarà la partecipazione di una Mini John Cooper Works. Dopo una pausa di dieci anni la piccola sportiva anglo/tedesca ritorna alla mitica competizione con Bulldog Racing. 

Il motore 4 cilindri da 300 CV

Gareggerà nella categoria SP3T e la gara si svolgerà dal 26 al 29 maggio sul circuito di 25,378 chilometri. La base è una MINI JCW con il motore turbo a quattro cilindri che equipaggia la MINI JCW Clubman e la Countryman. Questo propulsore eroga 306 CV e vanta una coppia massima di 450 Nm. Il cambio Steptronic a 8 rapporti di serie lavora insieme a un sistema di bloccaggio meccanico del differenziale integrato con un effetto di bloccaggio fino al 70%. 

Il progetto per il ritorno alla 24 Ore del Nürburgring è iniziato lo scorso settembre attraverso Bulldog Racing, nella regione dell’Eifel e in soli sette mesi è stato raggiunto un enorme progresso, mentre nelle prossime settimane seguirà la fase preliminare. I test saranno effettuati presso la Nordschleife del Nürburgring e presso il centro del BMW Group a Miramas, nel sud della Francia.

Le modifiche

La MINI John Cooper Works «Made in Nürburg» rende omaggio alla tradizione del marchio MINI in competizione con la classica combinazione di colori delle auto bianche e rosse degli anni ’60.

Per la competizione sono state apportate diverse modifiche tra cui una roll-bar appositamente progettata per questo modello, un serbatoio con capacità aumentata a 100 litri, un alettone posteriore regolabile, un nuovo splitter anteriore e un nuovo diffusore posteriore.

Il peso è stato leggermente ridotto utilizzando, ad esempio, cristalli Makrolon. Dal punto di vista tecnico la Mini John Cooper Works per la 24 Ore del Nurburgring monta una sospensione specifica da competizione con smorzamento in estensione e compressione regolabile e tutte le parti mobili del telaio e delle sospensioni sono state aggiornate con cuscinetti Uniball rinforzati. Inoltre il sistema di scarico sportivo riceve un catalizzatore da competizione e il sistema frenante monta componenti originali BMW M Performance. 

Ultime notizie su Mini

Tutto su Mini →