La Mini Clubman gioca a fare la GP

Un tuning esclusivo del preparatore dAHLer Competition Line.

Da quando il marchio Mini ha fatto il suo ritorno nel gennaio 2002, le edizioni speciali GP rigorosamente limitate John Cooper Works sono state l’apice di ogni generazione Mini. Sono state prodotte solo 2.000 unità della Cooper S JCW GP 1 nel 2006 e della Mini JCW GP 2 nel 2012, 3.000 unità della JCW GP 3 lanciata nel 2020.  Tutte andate a ruba. E la Mini John Cooper Works Clubman ALL4 GP Inspired è una delle più rare. Di questa versione ne sono state prodotte solo 300 unità, distribuite solo in Giappone, Francia e Svizzera.

GP Inspired

Come suggerisce il nome, i modelli GP Inspired presentano caratteristiche da corsa più pronunciate rispetto ai modelli JCW “normali” di questa stravagante station wagon compatta. Ad esempio, i modelli GP Inspired impressionano con i parafanghi anteriori con il numero dell’edizione e rifiniti in fibra di carbonio, l’esclusiva vernice Thunder Grey Metallic, una presa d’aria in fibra di carbonio JCW Pro Design con “GP Inspired” inciso sul cofano, un tetto argentato , calotte degli specchietti retrovisori rossi, pannelli sottoporta e finiture specifiche del modello, oltre al volante in pelle Alcantara JCW e il bracciolo in stile John Cooper Works con cuciture rosse e logo GP Inspired ricamato. E, come se questo modello non fosse abbastanza esclusivo, gli esperti di tuning di dAHLer Competition Line hanno apportato ulteriori modifiche estetiche e tecniche all’edizione numero 232/300.

Upgrade meccanico

Il team di Christopher Dähler ha modificato il motore turbo a quattro cilindri da 2,0 litri noto per il suo utilizzo sulla BMW M135i (F40), aumentando le sue prestazioni dai 306 CV e 450 Nm di fabbrica a 335 CV e 510 Nm. Queste modifiche includono anche il sollevamento del limite Vmax standard, il che significa che la dAHLer Competition Line-MINI John Cooper Works Clubman ALL4 GP Inspired può raggiungere 265 km/h di velocità massima.

Nuovo sistema di scarico e sospensioni regolabili

Inoltre, il motore turbo della MINI ora può respirare più facilmente grazie al sistema di aspirazione in fibra di carbonio firmato Eventuri. dAHLer Competition Line ha anche montato un   sistema di scarico in acciaio inossidabile con valvole di scarico controllate dal bus CAN. Questa MINI ora ruggisce e tuona dai suoi due terminali rivestiti in ceramica, ciascuno con un diametro di 114 mm.

Esclusivi i cerchi CDC1 Forged da 20 pollici gommati con pneumatici ad alte prestazioni Michelin Pilot Sport 4 S 245/30ZR20. E per finire dAHLer ha apportato anche alcune modifiche al telaio montando sospensioni regolabili che consentono di adattare l’assetto alle proprie esigenze e preferenze.

Ultime notizie su Mini

Tutto su Mini →