La frenata di emergenza automatica ha problemi al buio e in curva?

I test condotti dall’IIHS negli USA dimostrano come i sistemi di assistenza alla guida possono fallire nel loro importante compito di sicurezza.

Il dispositivo di frenata di emergenza “AEB” (Automatic Emergency Braking), è un sistema elettronico molto utile che ha permesso di diminuire in maniera esponenziale gli incidenti stradali, in particolare in ambito urbano e nei casi in cui sono coinvolti pedoni e ciclisti. Purtroppo però questo dispositivo non sembra infallibile, anzi alcuni test condotti dall’Insurance Institute for Highway Safety “IIHS” – un ente americano che si occupa di sicurezza come l’Euro NCAP in Europa – hanno evidenziato i suoi limiti e lacune.

La frenata d’emergenza salva la vita

Secondo i dati riportati dall’IIHS, se ci si trova in condizioni di scarsa luminosità questo tipo di sistemi risultano molto meno efficienti ed efficaci. Secondo la ricerca, un veicolo dotato di AEB ha il 27% di possibilità in meno di essere coinvolti in un incidente con pedoni. Gli incidenti con lesioni calano addirittura del 30%, purtroppo però se i sinistri avvengono nelle ore notturne su strade prive di illuminazione il rischio di incidenti risulta pari sia per i veicoli con e senza AEB. Ricordiamo inoltre che purtroppo ben il 75% di questo tipo di incidenti si verifica proprio di notte.

In arrivo nuovi test notturni

Proprio per questi motivi, l’IIHS sta spingendo i Costruttori di auto a migliorare i sistemi di frenata di emergenza con riconoscimento pedoni, oltre a renderli disponibili su tutte le vetture distribuite sul mercato. Nel 2021, l’AEB pedonale risultava disponibile su circa 9 veicoli su 10 e quasi la metà dei dispositivi testati è riuscito a guadagnare un punteggio alto. Ore però, dopo il risultato degli ultimi test, l’IIHS ha deciso di sviluppare un inedito test notturno sugli AEB pedonali. Le prime valutazioni ufficiali sulla prevenzione degli incidenti notturni con pedoni dovrebbero essere pubblicate entro la fine dell’anno.

Il pericolo aumenta in curva e al buio

I pedoni sono i soggetti più fragili tra gli utenti della strada: negli Stati Uniti rappresentano quasi il 20% delle vittime di incidenti stradali. I dati parlano di una diminuzione degli incidenti con pedoni con il sistema AEB rispettivamente del 32% alla luce del giorno e del 33% nelle aree con illuminazione artificiale. Sulle strade non illuminate però le percentuali crollano in maniera esponenziale, inoltre è stato evidenziato che il pericolo di incidente aumenta anche nelle curve, inoltre il beneficio si annulla con limiti di velocità di 80 km/h o superiori.

 

Ultime notizie su Sicurezza

Sicurezza

Tutto su Sicurezza →