Formula 1, la FIA avvia un’indagine sul GP di Abu Dhabi 2021

il Presidente della FIA ha chiesto al Consiglio Mondiale della Federazione che venga aperta un’indagine sugli eventi accaduti dopo 53mo giro di gara.

Oltre ad essere stato il più avvincente Campionato di Formula 1 degli ultimi anni, la stagione 2021 è stata anche al centro di tantissime polemiche, capaci di diventare ancora più infuocate dopo il super finale del Gran Premio di Abu Dhabi. Come se non bastasse, il Presidente della FIA, Jean Todt, ha chiesto al Consiglio Mondiale della FIA che venga aperta un’indagine con lo scopo di fare chiarezza su quanto successo la scorsa domenica sul circuito di Yas Marina dopo il 53mo giro di gara.

La notizia è stata diffusa tramite un comunicato ufficiale diramato nel corso della scorsa serata, nel quale si specifica che la Federazione ha il compito di garantire la sicurezza di tutti e per questo motivo desidera che non si verifichino più situazioni simili a quelle accadute ad Abu Dhabi. Queste le parole del comunicato:

Il Gran Premio di Abu Dhabi 2021 ha suscitato un gran numero di reazioni da parte della comunità della F1 e dello sport automobilistico in generale nonché del pubblico. La responsabilità principale della FIA in ogni evento è garantire la sicurezza di tutte le persone coinvolte e l’integrità dello sport. Le circostanze relative all’uso della Safety Car, in seguito dell’incidente del pilota Nicholas Latifi, e le relative comunicazioni tra il direttore di gara e i rappresentanti delle squadre, hanno generato notevoli malintesi e reazioni da parte di team, piloti e fan di Formula 1. Il tutto sta attualmente offuscando l’immagine del Campionato e la doverosa celebrazione del primo Mondiale Piloti conquistato da Max Verstappen e dell’ottavo Mondiale Costruttori consecutivo conquistato dalla Mercedes.

Come accennato in precedenza, si prenderanno in analisi i fatti accaduti dopo il 53° giro:

A seguito della presentazione di un report relativo alla sequenza degli eventi avvenuti a partire dell’incidente avvenuto al giro 53, e in una costante spinta mirata al miglioramento, il Presidente della FIA ha proposto al World Motor Sport Council che venga avviata un’analisi con il coinvolgimento di tutte le parti interessate.

Questo argomento sarà discusso e affrontato con tutte le squadre ed i piloti per trarre eventuali lezioni da questa situazione e fare maggiore chiarezza nei confronti dei partecipanti, dei media e dei fan sulle normative vigenti. Il tutto al fine di preservare la natura competitiva del nostro sport garantendo al contempo la sicurezza dei piloti del personale. Non sarà la sola Formula 1 a poter beneficiare di questa analisi, ma più in generale tutti i campionati del circuito FIA.

Infine, il comunicato termina con le seguenti dichiarazioni:

La FIA farà quindi tutto il possibile per avviare questa analisi all’interno della governance della Formula 1 e proporrà alla Commissione Formula 1 di dare mandato di studio al Comitato consultivo, con il supporto dei piloti di Formula 1, in modo che qualsiasi feedback significativo ed eventuali conclusioni possano essere tratte prima dell’inizio della stagione 2022.

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →