Ford Mustang Mach-E GT: prova, prezzo, uscita

Abbiamo provato su strada la nuova Ford Mustang Mach-E GT, il SUV elettrico capace di stupire per prestazioni e dinamismo. Prezzo da 74.500 euro.

Scomodare il nome Mustang poteva essere un affare pericoloso per Ford, che per il suo SUV elettrico ad altissime prestazioni ha scomodato un mito dell’automobilismo. Non per nulla, questa sigla dal 1964 rappresenta nell’immaginario collettivo la muscle car (o pony car) per antonomasia, un oggetto talmente affascinante e dirompente, che durante la guerra del Vietnam i soldati statunitensi urlavano: “Combattiamo per la Mustang e per la Monroe”, come simbolo di un patriottismo da difendere a ogni costo.

Eppure, la Mustang Mach-E GT ha tutte le carte in regola per lasciare il segno, anche se a supporto non ha un motore 5.0 litri V8, ma un’unità elettrica da oltre 487 cavalli e 860 Nm di coppia. Non avrà il ruggito di un dinosauro, ma ha delle prestazioni capaci di smuovere le viscere anche del più scettico in fatto di auto elettriche. Provare per credere, facilmente si viene risucchiati in un turbine che solo il sedile profilato riesce a fermare, quando si schiaccia l’acceleratore. Non a caso, la Mustang Mach-E GT scatta da 0 a 100 km/h in appena 3,7 secondi. Un bel modo per convincere chi rifiuta le auto a zero emissioni.

Tutto al suo posto

Il SUV a stelle e strisce non è solamente un mezzo per andare alla caccia della prestazione pura, ma è un veicolo molto civilizzato e pronto ad accontentare tutte le esigenze del raffinato pubblico europeo. Per questo niente viene lasciato al caso, sia all’interno dell’abitacolo, sia all’esterno dove compaiono dei paraurti anteriori ridisegnati con calandra di policarbonato, degli archi passaruota in sintonia cromatica con la carrozzeria, e un tetto di colore Shadow Black.

Di pari passo con questa filosofia ci sono dei cerchi in lega da 20 pollici, le gomme Pirelli 245/45 dalla mescola e dal disegno studiati accuratamente per questa macchina, e un impianto frenante maggiorato Brembo con dischi anteriori da 385 millimetri di diametro e pinze rosse. Lo spazio interno invece è dominato da rifiniture di buon pregio, da pelle sparsa nei punti giusti, ma la scena viene dominata dal touchscreen da 15,5 pollici posto in posizione centrale, con il quale si comandano la maggior parte delle funzioni dell’intero veicolo.

La ciliegina sulla torta per esaltare le doti dinamiche di questa imponente Mustang Mach-E GT sono le sospensioni adattive MagneRide, attraverso le quali viene controllato elettronicamente il fluido magnetoreologico all’interno degli ammortizzatori, per reagire in tempo reale alle condizioni variabili del manto stradale. Un fiore all’occhiello che consente al SUV di muoversi con grande disinvoltura sulle strade, aggredendole con ferocia.

Cosa nasconde sotto al cofano

A supportare la Mustang Mach-E GT ci sono due motori elettrici, uno per ogni asse, che garantiscono la trazione integrale senza l’uso di un albero di trasmissione. Su questa specifica versione hanno una potenza analoga, cosa che non avviene invece con le altre versioni, come ad esempio nella AWD, in cui l’asse posteriore è più potente rispetto a quello davanti. Sulla Mach-E GT il sistema è a 400 Volt con un pacco batterie da 88 kWh netti, sistemato nel pianale tra i due assi, cosa che permette di mantenere basso il baricentro dell’auto.

L’accumulatore si può ricaricare con colonnine fast a corrente continua fino a 150 kW, potenza che permette di recuperare una media di 99 chilometri ogni dieci minuti di ricarica, e dal 10 all’80% in circa 45 minuti.

Quarta modalità

È stata concepita per chi è alla ricerca spasmodica delle emozioni, per chi vuole continuare a essere protagonista al volante di un’auto sportiva. Stiamo parlando della quarta modalità di guida, la Untamed Plus – che si aggiunge alle Whisper, Active e Untamed -, che eroga una potenza e coppia elevata in modo continuativo e soprattutto lascia più libero il pilota, con interventi non eccessivamente invasivi per quanto riguarda i controlli di stabilità e di trazione.

Come va su strada

Abbiamo avuto modo di provare questo gioiello di Ford sulle strade della Croazia, rimanendo piacevolmente sbalorditi. Dopo questa doverosa premessa, la Mustang Mach-E GT è un’auto versatile, mansueta compagna devota al confort quando si ricerca questo tipo di piacere, belva dalla progressione vigorosa quando si decide di schiacciare sull’acceleratore. L’accelerazione è così dirompente e inattesa che si resta un attimo senza fiato, con un tachimetro che sale di velocità al ritmo del fruscio del vento, l’unico suono percepibile da questa elettrica di grande carisma.

Ma attenzione, questa americana è perfetta non soltanto per correre sul dritto, ma si esalta anche in curva, nonostante una mole imperiosa da oltre 2.300 chilogrammi. Il rollio è ridotto ai minimi termini grazie a un assetto ben studiato, e in curva l’auto entra molto bene, in modo diretto e preciso, specialmente quando si decide di saggiare la modalità Untamed. In questo caso la ripartizione della coppia è spostata maggiormente al posteriore, ma guai a pensare di poter “intraversare” questo SUV, perché l’elettronica interviene immediatamente per frenare le “cattive intenzioni”.

La Mach-E GT dispone di una ripartizione equilibrata delle masse, e la trazione integrale fa il resto per avere un comportamento sempre coerente. Eccezionale anche la frenata, specialmente grazie a un pedale dalla corsa corta ma solida. Unico lato parzialmente negativo è quello riguardante la posizione di guida non proprio ottimale, così come il fastidioso poggiatesta integrato nei bellissimi e profilati sedili sportivi.

Prezzo e sbarco commerciale

La Mustang Mach-E GT è già ordinabile, tuttavia sbarcherà nelle concessionarie italiane soltanto verso la fine dell’anno al prezzo di 74.500 euro, contro i 66.850 della versione AWD Extended Range da 351 cavalli e 580 Nm. Per adesso Ford è pienamente soddisfatta dell’impatto che questo veicolo ha suscitato sul mercato italiano, tanto che dal lancio dei primi mesi del 2021 sono già state vendute 700 unità. Se il buongiorno si vede dal mattino, c’è da aspettarsi un grande exploit anche per questa versione GT.

Ultime notizie su Ford

Ford viene fondata nel 1903 da un imprenditore a cui questo titolo va sicuramente stretto. Henry Ford non ha solo rivoluzionato l’automobile e l’industria dell’automobil [...]

Tutto su Ford →