F1 Gran Premio di Gran Bretagna: occhio alla griglia

La Sprint Qualifying ha decretato la pole position di Verstappen ma la griglia di partenza di domani promette duelli interessanti.

Per la prima volta nella storia della F1 si è disputata la Sprint Qualifying, una gara breve, appena 17 giri, per decretare la griglia di partenza del GP vero e proprio che scatterà domani a Silverstone. Analizziamo i duelli più interessanti in vista dello start nella corsa che si terrà nella distanza canonica.

Verstappen VS Hamilton: il duello vero ci sarà in gara

Per adesso a Silverstone siamo 1-1, con Hamilton più rapido nei giri cronometrati del venerdì e Verstappen più veloce nella Sprint Qualifying del sabato, ma il vero scontro tra i primi due nella classifica piloti ci sarà in gara, quando conteranno strategie, tenacia e gestione delle gomme. Nel GP sprint nessuno ha voluto rischiare troppo, e così, visto che Hamilton aveva sbagliato la partenza, il campione del mondo ha pensato bene di non eccedere, perché con 33 punti da recuperare, al momento, compromettere la corsa di domenica sarebbe stato controproducente, meglio partire in prima fila e perdere 1 punto. Verstappen, dal canto suo, ha scaldato meglio le gomme mandando a fuoco i freni, poi è scattato meglio ed ha mantenuto la posizione. Il fatto che alla fine sia andato a controllare le gomme della Mercedes però, la dice lunga sulla gara di domani, che sarà molto più impegnativa per la Red Bull, almeno sulla carta. Inoltre, la serenità di Hamilton, e la tranquillità nel partire dalla casella numero 2, denota sicurezza da parte di Lewis, che promuove il nuovo format, e lascia presagire un passo gara molto più efficace di quello mostrato. Insomma, i dubbi di Max e la tranquillità di Lewis sono il preludio ad una gara molto più combattuta di quella del sabato e dei GP austriaci.

Bottas VS Leclerc: andranno all’attacco

La seconda fila non è stata stravolta dalla Sprint Qualifying, perché Bottas e Leclerc hanno mantenuto le posizioni del venerdì, ma i due saranno i diretti inseguitori dei protagonisti del mondiale e partiranno all’assalto per motivi differenti. Bottas proverà a stare vicino ad Hamilton, magari attaccando Verstappen qualora ne avesse la possibilità, mentre Leclerc si impegnerà a stare a ridosso dei primi, con l’intento di superare uno dei piloti davanti a lui per non perdere il treno per il podio. In ogni caso non hanno nulla da perdere, e sono spinti da ambizioni diverse, perché se Bottas mira alla riconferma in Mercedes per la prossima stagione, Leclerc cerca quel passo avanti della Ferrari che da Monaco non si è più visto. Occhio a quei due quindi, visto che partiranno con il coltello tra i denti.

Norris VS Ricciardo: mai così vicini

Terza fila per la McLaren, che a Silverstone aspirava a qualcosa di più in vista della gara, il fatto è che questa volta Norris e Ricciardo partiranno appaiati, una novità interessante, che dimostra o un ridimensionamento del pilota inglese, fin troppo brillante fino ad ora, oppure un nuovo corso per Ricciardo in seguito ad un feeling finalmente maturato con la monoposto di Woking. L’australiano potrà sfidare da vicino il compagno di squadra, e scacciare i demoni di un confronto a senso unico, fino ad oggi a suo sfavore. Ma la gara è lunga e chissà se già in partenza i due si daranno battaglia. Ci sono punti importanti in palio e la Ferrari di Leclerc scatterà davanti a loro, quindi potranno andare entrambi a caccia della rossa.

Alonso VS Vettel: chi si rivede

La quarta fila a Silverstone è di lusso, perché vedere due campioni del mondo appaiati è “tanta roba”. Soprattutto quando si tratta di Alonso e Vettel, due piloti in cerca di riscatto in F1 per tornare al vertice del circus come ai “vecchi” tempi. Alonso è stato il vero protagonista della Sprint Qualifying, con una partenza strepitosa in cui ne ha fatti fuori 6, poi è stato risucchiato dalle McLaren ma che sorpassi, che “garra”, per il campione asturiano. Vettel lo ha raggiunto nel finale ma non ha voluto rischiare, sapendo che Nando avrebbe venduto cara la pelle! Nella gara classica il tedesco sarà più concreto o adotterà una tattica conservativa in vista della prima sosta ai box? In ogni caso, sarà bello rivederli a contendersi posizioni importanti, anche se le loro monoposto non hanno ancora la competitività per aspirare ad una vittoria. Di sicuro Vettel rimpiangerà la Red Bull che fu, mentre Alonso in cuor suo avrebbe preferito anche quella Ferrari in alcuni casi ingiustamente criticata, come cambiano i tempi!

Sainz VS Gasly: in cerca di riscatto

Non sarà felice della sua gara breve Carlos Sainz, finito in 11esima posizione, anche se autore di sorpassi interessanti. Lo spagnolo è ancora una volta dietro, e non di poco, a Leclerc, e dovrà impegnarsi al massimo per aiutare la Ferrari nel duro confronto con la McLaren. Inoltre, per Sainz ci sarà da tenere a bada l’Alpha Tauri di Gasly, non così brillante come negli ultimi GP, e comunque avversaria diretta per la classifica dei costruttori. Il pilota della scuderia faentina è in vantaggio nel duello con Tsunoda, fino a questo momento, e con Perez in ultima posizione sarà il secondo tra i motorizzati Honda più avanti in griglia. Dovranno partire bene per guadagnare punti mondiali, per cui saranno più motivati del solito per questa gara difficile.

 

Ultime notizie su Formula 1

La Formula Uno (o Formula 1) è la Regina tra le competizioni motoristiche. Nel 2020 piloti e team si contenderanno il 71° campionato piloti ed il 63° campionato costruttori. E'il terzo anno dall'avvento dell [...]

Tutto su Formula 1 →