F1 GP di Stiria: super Max Verstappen domina e trionfa

Dura batosta per le Mercedes, mai in gara contro la Red Bull dell’olandese, ottimo recupero delle Ferrari che chiudono sesta e settima

Partenza calda nel GP di Stiria di F1 con Verstappen che se ne va sin dalla prima curva ed Hamilton che cerca di tenere il passo dell’olandese. Ma è dietro di loro che accadono le cose più interessanti, visto che Leclerc supera Alonso anche se al giro successivo rientra ai box per cambiare l’ala anteriore danneggiata a seguito di un contatto precedente con Gasly, mentre Norris si mette davanti a Perez e viaggia con un ritmo indiavolato. Ritiro per Gasly al secondo giro che non può proseguire con la monoposto danneggiata. All’ottavo giro Ricciardo sembra avere dei problemi, considerando che viene superato facilmente sia da Sainz che da Raikkonen.

Verstappen ed Hamilton allungano ma il duello è tra Norris e Perez

La battaglia più serrata nei primi 10 giri è quella tra Norris e Perez per la terza posizione, con il pilota McLaren velocissimo in rettilineo e molto difficile da superare. Nella decima tornata però Norris sembra avere un problema e viene superato sia da Perez che da Stroll, i suoi tempi si alzano in maniera impressionante e l’inglese perde terreno dopo essere stato uno dei piloti più performanti. Ormai è palese che Verstappen ed Hamilton hanno preso il largo, e Norris ha improvvisamente ripreso a girare con il ritmo iniziale.

Russell finalmente protagonista, e Leclerc in modalità recupero dopo il pit-stop

Mentre davanti iniziano a fare i calcoli per la strategia, Russell si ritrova ottavo con gomma gialla e può lottare per punti pesanti fino alla bandiera a scacchi. Ma è da tenere d’occhio anche Leclerc, il primo a rientrare ai box, e capace di recuperare posizioni su posizioni sperando in una safety car per rientrare in gioco. Nel frattempo, al giro 22 Schumacher e Mazepin continuano a sorpassarsi nella loro gara personale, con il russo che riesce a mettersi davanti dopo un lungo del figlio di Schumi.

Nel valzer delle soste ai box si avvantaggia Bottas che supera Perez

Il divario tra Verstappen ed Hamilton cresce fino a 5 secondi e al giro 25 il campione del mondo è chiamato a gestire un sovrasterzo decisamente insidioso, ma il talento lo aiuta. Intanto Leclerc tira una staccata impressionante e si mette davanti ad Ocon in 14 esima posizione. Al giro 27 si ferma Perez, che ha un piccolo problema e perde tempo ai box, e anche Russell effettua la sua sosta, ma i meccanici lo penalizzano con un cambio gomme problematico. Al giro 29 rientra Hamilton con Verstappen impegnato nei doppiaggi. Il cambio gomme ha giovato a Bottas che è riuscito a sopravanzare Perez per guadagnare la quarta posizione. Al giro 30 rientra anche Verstappen che mantiene la leadership su Hamilton senza problemi. Adesso ci sono più di 40 giri a disposizione del campione del mondo per tentare di recuperare su Verstappen, ma la sensazione è che l’olandese abbia un ritmo insostenibile per tutti.

Leclerc da spettacolo e supera Vettel, Tsunoda, Alonso e Stroll

Al giro 39 rientra Leclerc e monta un treno di gomme gialle, e Russell si ritira, il pilota Williams ha un credito aperto con la fortuna! 3 giri più tardi si ferma anche Sainz, che rientra in settima posizione davanti ad Alonso ed a Tsunoda e mette nel mirino Stroll. Lo spagnolo supera il canadese e guadagna una buona sesta posizione. Al giro 50 si ripropone il duello Leclerc contro Vettel con il tedesco che ha la peggio, come è accaduto spesso quando erano insieme in Ferrari. Il monegasco è decimo e si mette a caccia di Tsunoda per la nona posizione. Il duello con il giapponese si infiamma 5 giri più tardi e Leclerc supera anche il pilota Alpha Tauri, ora il la nuova sfida è con Alonso. Il numero 16 della Ferrari ha il piede infuocato e supera anche Nando, ormai sta cancellando giro dopo giro il passato recente della Scuderia Ferrari e si prende l’ottava posizione. C’è un nuovo cliente per Charles, si chiama Lance Stroll, e nulla può contro la furia rossa che conquista d’autorità la settima posizione.

Verstappen vince senza dover lottare e anticipa le due Mercedes con ampio vantaggio sotto la bandiera a scacchi

Il distacco di 15 secondi tra Verstappen ed Hamilton la dice lunga sul gap prestazionale della Mercedes sulla Red Bull in questa pista, e a 5 giri dalla fine il destino del GP di Stiria è già scritto. Vince Verstappen con grande autorità, dopo aver dominato anche le qualifiche, e con lui salgono sul podio Hamilton e Bottas, rispettivamente secondo e terzo sotto la bandiera a scacchi. Quarto Perez che anticipa sul traguardo sia Norris che Sainz, poi uno splendido Leclerc sfortunato in partenza, Stroll, Alonso e Tsunoda a chiudere la zona punti. Vettel è solo 12esimo e subisce il sorpasso da parte di Kimi Raikkonen. C’è un ultimo colpo di coda di Hamilton, che cambia le gomme e si prende il punto del giro veloce.

Ultime notizie su Formula 1

La Formula Uno (o Formula 1) è la Regina tra le competizioni motoristiche. Nel 2020 piloti e team si contenderanno il 71° campionato piloti ed il 63° campionato costruttori. E'il terzo anno dall'avvento dell [...]

Tutto su Formula 1 →