EV contro EV: Kia EV6 vs Tesla Model Y

L’auto (elettrica) dell’anno coreana sfida la SUV a zero emissioni di riferimento californiana.

Con vari riconoscimenti ottenuti in tutto il mondo – incluso il titolo di auto dell’anno 2022 – la Kia EV6 si propone come diretta concorrente della SUV elettrica di riferimento del segmento, la Tesla Model Y. In attesa dell’arrivo della EV6 GT (la più performante della gamma) abbiamo preso come riferimento la versione della sport utility asiatica con la batteria più potente (da 77 kWh) e con la trazione integrale. Stessi riferimenti per la Model Y.

Kia EV6 e Tesla Model Y, dimensioni a confronto

Simile alla californiana per dimensioni, anche se un po’ più piccola, la nuova Kia EV6 misura 4,70 metri in lunghezza, 1,89 in larghezza e 1,55 in altezza, contro i 4,75 x 1,92 x 1,62 della Model Y. Nonostante il suo ingombro ridotto, l’EV6 è significativamente più pesante della Model Y: 2.180 kg contro 1.979 kg, o 201 kg in più.

Motorizzazione: la Model Y più potente e veloce della Kia EV6

Dal punto di vista meccanico la Tesla Model Y monta 2 motori di diverse tecnologie: a induzione per l’anteriore, sincrono a magneti permanenti per il posteriore. Quest’ultima tecnologia è invece quella dei due motori della Kia EV6.

Il ‘power match’ va a favore dell’americana: 330 kW (440 CV) contro 239 kW (325 CV). La capacità energetica effettiva è, comunque, per entrambe di 75 kWh. Lo scatto da 0 a 100 km/h viene completato in 5,2 secondi dalla coreana. Di serie, la Model Y 2022 fa un po’ meglio, con 5 secondi netti. Ma con l’opzione Acceleration Boost questo valore, per la Model Y, scende a 4,4 s. La sua velocità massima è inoltre di 217 km/h, rispetto ai 185 km/h della rivale asiatica.

Autonomia e ricarica: valori simili per la Kia EV6 e la Tesla Model Y

Per quanto riguarda la ricarica rapida, sia la Kia EV6 che la Tesla Model Y sono dei veri punti di riferimento del segmento. Sulla carta, la prima ha una potenza di 239 kW che potrebbe essere utilizzata ad esempio nelle stazioni Ionity, contro i 250 kW della SUV americana. Collegandosi ai terminali AC da 22 kW disponibili sulla strada, le 2 auto elettriche sono limitate dai caricabatterie da 11 kW che trasportano. In quanto ad autonomia, la Kia EV6 dichiara 500 km con una sola ricarica, contro i 560 km della Tesla Model Y, anche se il valore reale per entrambe si attesterebbe attorno ai 450 km.

Portabagagli: king size per la Tesla Model Y, più modesto per la Kia EV6

Impossibile per la berlina coreana competere con l’americana sulla questione del bagagliaio. Senza un ripiano di protezione quest’ultima mostra un valore record per la sua categoria: 854 litri, con un impressionante doppio fondo. Aggiungendo la stiva da 117 l nella parte anteriore, otteniamo addirittura 2.158 l in totale, abbattendo, con i pulsanti elettrici disponibili, lo schienale  della panca suddiviso in tre parti. Le cifre della EV6 appaiono molto più modeste: 480-490 litri, o 1.300 litri con il sedile posteriore (60/40) abbattuto. A causa della trazione integrale, poi, il frunk (vano anteriore), non supera i 20 litri, contro i 52 l del modello a trazione posteriore.

Kia EV6 contro Tesla Model Y: comfort di bordo

A livello di comfort dei passeggeri, però, sui sedili posteriori la Kia EV6 c’è molto più spazio per le ginocchia rispetto alla Model Y. Molto comodo il divanetto posteriore della coreana, più profondo ma più basso. Con una larghezza maggiore, però. quello dell’americana aiuta a viaggiare meglio in 3 nella parte posteriore. Inoltre il suo tetto panoramico, in vetro di serie, più alto migliora l’altezza libera per la testa e fornisce più luce a bordo.

Dentro: i punti di forza della Tesla Model Y e della Kia EV6

Dentro la caratteristica principale della Model Y, che le dà un’aria raffinata, è soprattutto l’assenza di un quadro strumenti dietro al volante. I materiali della plancia sono piacevoli ma con assemblaggi che non sono all’altezza di quelli che si trovano sulla Kia EV6, più raffinata.

La sensazione di spazio è però più presente sull’americana che offre, come la sua rivale, una moltitudine di vani portaoggetti. La console centrale che separa i passeggeri nella parte anteriore della coreana spiega in parte questa impressione.

Tesla rimane impareggiabile per il touchscreen da 15 pollici che si trova al centro del cruscotto. Centralizza quasi tutte le funzioni dell’auto, con estrema fluidità di utilizzo. E questo grazie a un processore paragonabile, per potenza, a quello di una PlayStation 5. Il sistema offre una serie di applicazioni, con accesso a giochi, Netflix, YouTube, etc.

Per la sua rivale, invece, vanno menzionati Android Auto, Apple CarPlay e l’head-up display tanto apprezzato. La EV6 offre al guidatore una configurazione più tipica, con una grande console centrale alta, una fila di 2 schermi da 12,3 pollici e molti pulsanti ben accessibili e identificabili.

La Kia EV6 presenta anche un utilissimo set di paddle dietro al volante per regolare la potenza di rigenerazione. L’assenza di questo elemento sulla Model Y non è però un problema, per via di un funzionamento molto fine e regolare, per la stessa funzione, con il solo pedale dell’acceleratore.

Kia EV6 e Tesla Model Y: prezzi non lontani

Rispetto ai prezzi le due rivali vengono proposte ad una cifra molto simile: 61.700 euro per la Kia EV6 AWD GT Line, contro i 64.970 euro della Model Y Long Range AWD.

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →