DS 3 Crossback 2021: la prova della versione 1.2 Puretech da 100 CV

Il compatto e tecnologico propulsore a benzina del B-SUV francese è pronto a stupire sia nella guida cittadina che sui percorsi extraurbani.

DS, marchio premium prima del Gruppo PSA e adesso di Stellantis, si trova nel pieno della sua “rinascita” che passa da modelli di pregio come la nuova DS 3 Crossback, B-SUV tecnologico e dalle finiture esclusive, perfetto per la città, così come per gli spostamenti fuoriporta.

Realizzata sulla piattaforma modulare CMP, la DS 3 Crossback è uno dei pochi B-SUV di segmento premium proposti sia in versione 100% elettrica che con motori termici diesel e benzina. Proprio il motore benzina  Puretech – vincitore per 4 anni consecutivi del riconoscimento “Motore dell’Anno” per la sua categoria – è stato oggetto di un breve test su strada che ha confermato l’importanza di questo tipo di motorizzazioni per il mercato italiano.

L’avanzata dell’ibrido e la demonizzazione dei diesel stanno facendo riscoprire i pregi delle motorizzazioni a benzina, in particolare quelli di piccola cilindrata, perfetti per l’uso cittadino, ma che non sfigurano minimamente anche su percorsi extraurbani e autostradali. Le motorizzazioni PureTech sono anche molto efficienti grazie all’uso di uno speciale filtro antiparticolato che ha permesso una riduzione del 18% delle emissioni di CO2 e del 75% del particolato (omologazione Euro 6.2D-ISC FCM).

Una motorizzazione a benzina per tutte le esigenze

La DS3 Sportback può essere equipaggiata con il 1.2 litri turbo PureTec, declinato negli step di potenza da 100, 130 e 155 CV, con il primo abbinato esclusivamente al cambio manuale a sei marce, mentre le varianti più spinte all’automatico a 8 rapporti. Ricordiamo inoltre che le prime due varianti raggiungono l’83% delle vendite totali. La versione protagonista della nostra prova è stata la DS 3 Crossback 1.2 Puretech da 100 CV declinata nel ricco allestimento Performance Line.

Piccolo ed efficiente

Il 1.2 litri turbo benzina che equipaggia la nostra vettura eroga 100 CV e 205 Nm di coppia massima, scaricati sulla trazione anteriore tramite un cambio manuale a sei marce. Si tratta di una unità molto scattante, grazie anche al peso non eccessivo della vettura che si ferma sui 1.245 kg. L’accelerazione da 0 a 100 km/h effettuata in 10,9 secondi, secondo i dati dichiarati dal costruttore, sembra più che realistica. La velocità sale in maniera decisa e progressiva quando si schiaccia l’acceleratore, inoltre il cambio ha un’ottima posizione e si mostra senza incertezze nei cambi di rapporto. Ad alti regimi l’unità a benzina diventa però un po’ rumorosa e ruvida, ma al contempo riprende bene già a basse velocità, questo perché la coppia di 205 Nm risulta disponibile già a partire da 1.750 giri/min.

Equipaggiata con cerchi da 17 pollici, la DS3 Crossback sfoggia una tenuta di strada di primo livello, nonostante il baricentro alto dell’auto, a qualsiasi velocità, minimizzando al meglio rollio e beccheggio. Si nota però una certa rigidità delle sospensioni quando si affrontano strade con asperità più o meno evidenti. Passando al capitolo consumi, dopo il nostro breve giro il trip computer segnava 12 km/litro, ovvero un ottimo risultato visto il tratto cittadino piuttosto trafficato e qualche accelerazione più vivace effettuata per provare la reattività della vettura.

Raffinata ed elegante

L’abitacolo della DS 3 Crossback vanta finiture di primo livello che di solito sono appannaggio di vetture di maggiori dimensioni. La plancia è rifinita con morbida Alcantara, inoltre quest’ultimo materiale, abbinato al tessuto, riveste anche i sedili che risultano ben profilati e molto comodi. La strumentazione digitale è affidata a un piccolo display da 7 pollici, settabile a seconda delle esigenze e sempre molto visibile. All’estremità superiore della console centrale troviamo invece lo schermo da 10,1 pollici del sistema multimediale che permette di gestire tutte le funzioni della vettura, dalla connettività per smartphone (compatibile con Apple CarPlay e Android Auto), all’impianto audio, senza dimenticare della climatizzazione automatica.

Quest’ultima purtroppo fa a meno di comandi separati, ma le sue funzioni, così come quelle di altri dispositivi possono essere richiamati tramite i tasti incastonati vicino le bocchette centrali. L’abitabilità anteriore risulta ottima, quella posteriore leggermente più sacrificata, ma nel complesso è possibile ospitare comodamente 4 adulti. I bagagli possono essere stivati in un vano da 350 litri che possono aumentare fino a 1.050 litri se si abbattono (in maniera decisamente veloce) i sedili posteriori.

Prezzo

Il prezzo della DS 3 Crossback 1.2 Puretech da 100 CV parte da 26.000 euro, non sono sicuramente pochi, ma permettono di guidare un B-SUV scattante e accattivante nell’estetica, rifinito con materiali premium e dotato di una dotazione tecnologica di primo livello, ovvero un mix capace di conquistare anche i guidatori più esigenti.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su SUV

Il termine SUV (Sport Utility Vehicle) indica una tipologia d’automobile ad assetto rialzato, generalmente a quattro ruote motrici e dalla vocazione fuoristradistica limitata, senza ridotte e con finiture interne non meno cur [...]

Tutto su SUV →