Carburanti: la corsa agli aumenti riguarda anche il GPL

Non bastava l’incredibile escalation del gas naturale: in una settimana, il GPL ha fatto registrare un clamoroso +9,1%.

Il continuo rialzo dei prezzi dei carburanti domina la scena dell’autunno 2021, che si farà ricordare a lungo per l’incontrollata escalation iniziata nella seconda parte dell’estate e che non accenna a diminuire. Lo confermano i dati del Ministero dello Sviluppo Economico relativi all’andamento dei prezzi alla pompa: in una settimana (fra il 5 e l’11 ottobre), il rincaro della benzina è stato dell’1,55%, mentre il gasolio ha fatto segnare un +2%. Ed è da notare che l’aumento dei due combustibili principali è stato, nel giro di sette giorni, quasi sullo stesso livello dei rincari su base annua (settembre 2020-settembre 2021) registrati dall’Istat.

E non è tutto: al clamoroso aumento del metano, salito di recente agli “onori” dell’opinione pubblica, si aggiunge l’incredibile +9,1% fatto registrare dal GPL, che nell’ultima settimana è cresciuto da una media di 717,44 a 783,08 euro per mille litri.

Ecco quanto sono aumentati in undici mesi

A conti fatti, dalla fine di agosto alla prima metà di ottobre 2021 il rincaro della benzina è stato, in termini percentuali, del 3,8%; quello del gasolio ammonta al +4,5%, e addirittura +12,5% il GPL. Se si eccettua la rapida discesa dei prezzi per i consumatori finali di fine inverno-primavera 2020 (di cui tuttavia ben pochi automobilisti hanno potuto approfittare: si era nel pieno del lockdown), i prezzi dei carburanti hanno, dalla seconda settimana di novembre 2020, dato il via ad una costante risalita che, nell’arco di appena undici mesi, ha fatto registrare un aumento medio del 24,3% per la benzina, del 25,3% per il gasolio e del 32,2% per il GPL.

Le rilevazioni

Di seguito, ripresi da un “lancio Adnkronos, i prezzi medi dei carburanti riferiti alle 8 di mercoledì 13 ottobre, comunicati dai gestori di circa 15.000 impianti sul territorio nazionale all’Osservatorio prezzi del Ministero dello Sviluppo Economico ed elaborati da Staffetta Quotidiana.

  • Benzina: self service, 1,725 euro al litro (+6 millesimi), prezzo medio delle Compagnie 1,732 euro, prezzo medio dei distributori no logo 1,705; servito, 1,829 euro al litro (+3 millesimi), prezzo medio delle Compagnie 1,872 euro, prezzo medio dei distributori no logo 1,753 euro;
  • Gasolio: self service, 1,585 euro al litro (+6 millesimi), prezzo medio delle Compagnie 1,592 euro, prezzo medio dei distributori no logo 1,568 euro; servito, 1,717 euro (+4 millesimi), prezzo medio delle Compagnie 1,764 euro, prezzo medio dei distributori no logo 1,620 euro;
  • GPL: servito, 0,801 euro al litro (+4 millesimi), prezzo medio delle Compagnie 0,810 euro, prezzo medio dei distributori no logo 0,790 euro;
  • Metano: servito, 1,080 euro al kg (+1 millesimo), prezzo medio delle Compagnie 1,070 euro, prezzo medio dei distributori no logo 1,085 euro;
  • GNL: 1,743 euro al kg (+11 millesimi), prezzo medio delle compagnie 1,715 euro al kg, prezzo medio dei distributori no logo 1,768 euro al kg;
  • Prezzi medi sulle autostrade: benzina, self service 1,820 euro al litro, servito 1,968 euro al litro; gasolio, self service 1,696 euro al litro, servito 1,918 euro al litro; GPL, 0,899 euro al litro; metano, 0,914 euro al kg; GNL, 1,744 euro al kg.

Ultime notizie su Tasse

Tasse

Tutto su Tasse →