BMW 330e: nuova versione d’accesso alla gamma ibrida plug-in

La Casa bavarese lancia una nuova entry level alla spina. Disponibile con carrozzeria berlina o Touring

La gamma delle BMW Serie 3 e Serie 3 Touring si completa con un’ulteriore opzione per la mobilità sostenibile. La berlina e station wagon più importante del marchio di Monaco fa il suo debutto in una versione ibrida plug-in che rappresenta un’opzione più basica e che offre caratteristiche importanti, ma soprattutto con dati di consumo molto contenuti.

Nessuna differenza estetica

Esteticamente non ci sono differenze con la 330e venduta finora. BMW è infatti favorevole a mantenere una linea di design standard e che sia il cliente a scegliere la personalizzazione con le finiture, anche con l’opzione del pacchetto sportivo M Sport che rende le ibride più attraenti. Anche gli interni mantengono la stessa distribuzione della plancia, del quadro strumenti digitale e del touch screen del sistema di infotainment da 12,3 pollici.

Il powertrain

Dove ci sono novità importanti è sul piano meccanico. La Casa bavarese propone un propulsore ibrido più sobrio rispetto alla 330e. Si tratta della stessa unità ma il motore a benzina a quattro cilindri TwinPower Turbo da 2,0 litri èroduce una potenza massima di 163 CV, mentre il motore elettrico aggiunge una potenza extra di 113 CV, raggiungendo un totale di 204 CV e una coppia massima di 350 Nm.

Una configurazione, che include il cambio automatico Steptronic a 8 rapporti e la trazione integrale (solo per la Serie 3 Touring), interessante e che offre generosi vantaggi. Il sistema ibrido ha una batteria agli ioni di litio da 12 kWh, capacità sufficiente ad alimentare la berlina e la station wagon in modalità elettrica per un’autonomia massima di 57 chilometri. Una cifra che è stata omologata per la 320e berlina equipaggiata con pneumatici stretti. Con i pneumatici convenzionali questa cifra scende a 48 chilometri, 46 chilometri sulla 320e Touring e fino a 41 chilometri sulla 320e xDrive Touring.

Arriverà in estate

In Italia per ora questa interessante versione non ha prezzi, ma verranno comunicati in seguito e in prossimità della commercializzazione. L’azienda di Monaco intende aprire gli ordini a metà primavera, quindi le prime unità saranno consegnate ai concessionari europei intorno a metà luglio 2021.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →