Ecco le auto più richiamate nel 2021 in Europa

Ecco, caso per caso, tutte le iniziative di richiamo attivate dalle Case costruttrici lo scorso anno: Mercedes Sprinter è stato il veicolo più “attenzionato”.

Sono state 358, secondo quanto “catalogato” dalla Direzione Generale per la Salute e la Tutela dei consumatori dell’Unione Europea, le azioni di richiamo adottate nel 2021: è quanto emerge dal consuntivo Rapex reso noto dal portale online car-recalls.eu, che si riferisce peraltro solamente agli episodi di malfunzionamento di componenti che possono rivelarsi pericolosi per la sicurezza degli utenti, la loro salvaguardia in termini di salute e per l’ambiente.

Top ten dei Costruttori

Nel dettaglio, e ragionando in termini di cifre, il numero di richiami nei Paesi UE è stato, lo scorso anno, paragonabile a quelli avvenuti nel 2020, tuttavia le iniziative hanno riguardato più modelli (270 in totale nel 2021) e Case costruttrici (45).

  • Mercedes (67 richiami raccolti da Rapex);
  • Volkswagen (25);
  • Citroen (21);
  • Audi (19);
  • Opel (19);
  • Bmw (17);
  • Peugeot (16);
  • Porsche (13);
  • Toyota (12);
  • Volvo (12).

Come interpretare i dati

La notizia di un richiamo che interessa un particolare modello (o più vetture) non va per forza letta in un’accezione negativa, a maggior ragione se si tiene conto del fatto che in genere i provvedimenti che invitano i proprietari a recarsi presso l’assistenza ufficiale sono a carico degli stessi Costruttori. In secondo luogo, una volta comunicato (e avvenuto) un richiamo, diminuisce il fattore di rischio per l’utente.

Balza agli occhi, come in effetti osserva car-recalls, un notevolissimo aumento dei richiami: ben sei volte di più nell’arco di appena dieci anni (2011-2021). Questo può essere dovuto ad una via via maggiore complessità degli autoveicoli, che contano su quantitativi sempre più elevati di componenti, così come a causa di una sempre più alta pressione concorrenziale che comporta il lancio di nuovi modelli su tempistiche sempre più brevi. I Costruttori, del resto, non producono “in casa” che un massimo del 25% di parti staccate: il restante 75% viene affidato ai fornitori esterni, e questo determina controlli qualità più complicati. Inoltre, l’ottimizzazione delle piattaforme modulari e l’impiego di diverse parti in comune fra più autoveicoli sta provocando una più elevata diffusione di difetti fra vari modelli: in buona sostanza, un componente imperfetto, magari utilizzato da dieci differenti veicoli “cugini”, può giocoforza moltiplicare il numero di richiami.

I motivi più comuni di richiamo

Nel 2021, dettaglia car-recalls.eu sulle rilevazioni settimanali Rapex, il gruppo più numeroso di difetti segnalati che hanno dato vita a iniziative di richiamo è stato dovuto a problemi al motore, seguiti da rischio di incendio, airbag difettosi e problemi all’impianto frenante. Scorrendo la casistica, troviamo poi interventi alle sospensioni, sterzo e “revisioni” inerenti modelli ibridi ed elettrici (indipendentemente dal fatto se il guasto riguardasse componenti di elettrificazione o altre parti del veicolo).

  • Difetti al motore: 109 richiami (erano stati 94 nel 2020);
  • Rischio di incendio (105 2021, 114 nel 2020);
  • Airbag (94 2021, 95 nel 2020);
  • Impianto frenante (84 nel 2021, 83 nel 2020);
  • Interventi alle sospensioni (73 casi nel 2021 “contro” 67 nel 2020);
  • Interventi allo sterzo (26 nel 2021, 31 nel 2020).

I modelli più “richiamati”

Di seguito una graduatoria che raggruppa le autovetture oggetto, nel 2021, di almeno cinque programmi di richiamo.

10 richiami

  • Mercedes Sprinter.

9 richiami

  • Mercedes Classe S.

8 richiami

  • Mercedes Classe C;
  • Mercedes GLC;
  • Mercedes Vito e Classe V.

7 richiami

  • Audi A6;
  • Mercedes Classe E;
  • Opel Grandland;
  • Volkswagen Tiguan.

6 richiami

  • Audi A4;
  • Mercedes Classe A;
  • Mercedes GLE.

5 richiami

  • Audi A7;
  • Audi A8;
  • Bmw X5;
  • Bmw X6;
  • Citroen C4;
  • Citroen Spacetourer;
  • DS 3;
  • Jeep Wrangler;
  • Land Rover Discovery;
  • Peugeot Traveller;
  • Renault Master;
  • Volkswagen Passat;
  • Volvo XC90.

Ultime notizie su Tecnica

Tecnica

Tutto su Tecnica →