Citroën: tre nuove berline nei prossimi due anni

Il direttore marketing della casa francese ha annunciato alla stampa britannica il piano di produzione di tre nuovi modelli con carrozzeria berlina classica. Si comincerà a fine 2020 con la nuova Citroën C6.

Citroën

Esiste ancora un futuro per la berlina classica? Gli americani la chiamano sedan, gli inglesi saloon. Ci riferiamo alla carrozzeria a tre volumi, quella con coda più o meno lunga. Da parecchi anni ormai questa forma è fortemente tramontata nei gusti del pubblico in tutto il mondo, rimpiazzata prima dalla berlina a due volumi, poi dal SUV. La domanda resta abbastanza forte solo in Cina. La Citroën crede ancora nella berlina. Infatti ne farà arrivare sul mercato ben tre entro il 2021, a cominciare dalla nuova C6 prevista per fine 2020 e attesa alla presentazione presumibilmente al salone di Parigi del prossimo anno. La conferma su questo piano di produzione è stata data al periodico britannico Autocar dal direttore marketing e comunicazione della Citroën, Arnaud Belloni.

 

La nuova Citroën C6 nel 2020


Citroën

Naturalmente non è pensabile proporre oggi una berlina con lo stesso design di quelle passate, non funzionerebbe più. Alla Citroën non hanno mai avuto problemi nel reinventare i linguaggi stilistici. Belloni ha detto che la prossima Citroën C6 sarà “unica ma non rischiosa”. Nel senso che mostrerà sì soluzioni ardite, però senza esagerare, perché non si vuole aggredire il pubblico al punto da allontanarlo. Il punto di partenza è il concept del 2016 Cxperience, a cui appartengono le foto di questa pagina.

Nel 2021 quindi seguiranno altri due modelli, presentati direttamente nella versione di produzione, senza passare da concept. Belloni ha detto che “Il look di queste auto sarà molto originale ma porterà avanti la nostra tradizione del cercare nuove interpretazioni dei vari segmenti. Saranno contemporanee nel significato più vero del termine”.

  • shares
  • Mail