Mazda: probabile l'arrivo di due motori a 6 cilindri

La stampa inglese ipotizza la prossima produzione da parte della Mazda di due motori a 6 cilindri in linea per modelli premium, uno a benzina e uno diesel. Affiancheranno le evoluzioni dei quattro cilindri attuali, oltre ai mild hybrid, un ibrido plug-in e uno elettrico

Motori a 6 cilindri per la Mazda? E' l'ipotesi che lancia il periodico inglese Autocar, basandosi su un rendiconto finanziario della casa pubblicato brevemente sul sito globale e poi rimosso. Quindi al momento non ci sono conferme ufficiali. Nel documento si parlava di due motori a sei cilindri in linea: uno a benzina con la tecnologia Skyactiv-X (architettura che unisce l'accensione comandata tramite candela alla compressione della miscela aria-carburante come nei motori diesel, sistema che ridurrebbe i consumi del 30%); poi anche un propulsore diesel Skyactiv-D di seconda generazione.

La Mazda non ha mai utilizzato motori a sei cilindri in linea, solo un V6 per la MX-3 coupé, un modello degli anni '90 non più prodotto dal 2002. Nel documento sopra citato, questi propulsori farebbero parte di un'architettura per grandi dimensioni. Cioè alte cilindrate per modelli premium, evidente l'obiettivo di attaccare le tedescone.

Le altre tipologie di motori che Mazda produrrà nei prossimi anni saranno l'evoluzione degli attuali Skyactiv-G (benzina) e Skyactiv-D (diesel), poi un mild hybrid e un motore elettrico; tutti questi rientrano nella fascia di veicoli compatti. I modelli di grandi dimensioni e prezzo invece vedranno aggiungere ai 6 cilindri un gruppo mild hybrid a 48 volt e un ibrido plug-in. Inoltre i motori avranno disposizione longitudinale.

  • shares
  • Mail