Quando cambiare gli pneumatici: i consigli di Hankook

Sapere quando cambiare gli pneumatici, qual è il momento migliore per sostituirli, dipende principalmente da due ordini di fattori strettamente legati: le norme e la sicurezza. Dobbiamo inoltre distinguere tra la sostituzione di una gomma consumata o danneggiata e il cambio stagionale estive/invernali. Qui sotto riassumiamo ciò che le leggi prescrivono in materia. Aggiungendo consigli pratici e utili da parte di Hankook, uno dei maggiori costruttori mondiali di pneumatici, frutto della competenza ed esperienza specifica dei suoi tecnici.

Controllare l'usura degli pneumatici, le raccomandazioni di Hankook



Una grande casa come Hankook ha un vasto know-how in materia. I suoi professionisti suggeriscono caldamente agli automobilisti di controllare periodicamente lo stato di usura degli pneumatici, generalmente una volta al mese ed effettuare un controllo aggiuntivo dopo i lunghi viaggi. Lo stato del battistrada può essere controllato usando un apposito strumento chiamato misuratore di profondità o profondimetro; si può anche osservare l'indicatore di usura impresso sul lato dello pneumatico, è un simbolo triangolare; esso serve ad individuare il tassello applicato nella scanalatura principale del battistrada; è alto esattamente 1,6 mm, il limite stabilito dalla legge per poter circolare; quando il battistrada è allo stesso livello dell'indicatore, la gomma ha raggiunto il limite legale e deve essere obbligatoriamente cambiata. Ricordiamo che il Codice della strada prevede una multa da 86 a 339 euro per chi circola con pneumatici danneggiati o con battistrada di profondità inferiore al limite legale.

Quando sostituire le gomme, i consigli di Hankook



Multe a parte, circolare al di sotto delle condizioni limite stabilite dal codice è estremamente pericoloso. Una gomma danneggiata non funziona più nel modo in cui è stata progettata, quindi la tenuta di strada verrà gravemente compromessa. Per quanto riguarda la profondità del battistrada, il pericolo proviene quando l'asfalto è viscido (ad esempio in caso di pioggia). La funzione del battistrada è proprio quella di smaltire attraverso i suoi canali l'acqua incontrata dalla ruota, permettendo il costante contatto col suolo. Se il battistrada scende al di sotto del livello legale, esso non è più in grado di svolgere tale compito, quindi la gomma perde aderenza e il veicolo rischia di sbandare.

Hankook, uno dei principali produttori di pneumatici al mondo, consiglia di effettuare una sostituzione puntuale degli pneumatici, perché si tratta di un'operazione decisiva per la sicurezza del guidatore. Inoltre influenza la manutenzione e le prestazioni del veicolo. In sintesi, le gomme vanno assolutamente sostituite quando ci si trova in presenza di una grave erosione, oppure nel caso in cui una foratura ne renda impossibile la riparazione. Quando uno pneumatico o una ruota presentano danneggiamenti, Hankook raccomanda una consulenza professionale.

Proprio per il loro ruolo fondamentale ai fini della sicurezza, la sostituzione dovrebbe essere effettuata solo da tecnici altamente esperti. Tra i suggerimenti, Hankook indica di sostituire gli pneumatici preferibilmente a coppie. Infatti, in caso di sostituzione delle gomme su un solo lato, potrà verificarsi uno sbilanciamento tra destra e sinistra, con effetti sulle prestazioni e la guidabilità del veicolo. Per quanto riguarda il livello del battistrada, per mantenere sempre sicurezza e prestazioni ottimali Hankook raccomanda di sostituire gli pneumatici quando esso scende al di sotto di 2 o 3 mm.

Sostituzione pneumatici estivi/invernali: le norme



Quando si devono montare gli pneumatici invernali? Quando vanno rimontati quelli estivi? Le norme stabiliscono che il periodo per circolare con pneumatici invernali o catene a bordo va dal 15 novembre al 15 aprile, ogni anno. Inoltre chi sceglie di montare pneumatici invernali M+S con codice di velocità inferiore a quello previsto dalla carta di circolazione (che comunque non può mai essere inferiore a Q, omologato fino a 160 Km/h), può circolare anche un mese prima e un mese dopo il periodo obbligatorio, quindi in totale dal 15 ottobre al 15 maggio. Fuori da questo periodo è vietato e le multe sono molto pesanti: da 431 a 1.734 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione.

Invece se si montano gomme invernali M+S con codice di velocità pari o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione, è consentito circolare tutto l'anno. Tuttavia, anche se non si rischiano sanzioni, c'è una questione di opportunità economica: gli pneumatici invernali sono progettati per rendere al meglio alle basse temperature. Circolando d'estate, si consumano molto rapidamente, perché il loro attrito è superiore. Di conseguenza sarebbe meglio montare le gomme estive non appena la temperatura dell'aria diventa stabilmente primaverile. Oppure, se si vive in zone dove le temperature invernali non diventano mai estreme, è anche possibile orientarsi verso pneumatici M+S di tipo quattro stagioni, un compromesso tra le due alternative principali.

Pneumatici Hankook per ogni esigenza e stagione



Hankook produce pneumatici di elevata qualità per ogni esigenza e stagione. La gamma di gomme estive comprende i Ventus Prime, la famiglia Ventus S1 evo, i Ventus V12 evo e la famiglia a bassa resistenza al rotolamento Kinergy Eco. La gamma di gomme invernali Hankook è basata sulle famiglie Winter i*cept evo e Winter i*cept RS. Infine la gamma di pneumatici quattro stagioni con i Kinergy 4S.

  • shares
  • Mail