BMW: nel 2020 un nuovo motore da 500 CV per M3 e M4

Secondo le prime indiscrezioni, nel 2020 dovrebbe debuttare un nuovo motore 6 cilindri da 500 CV che equipaggerà le versioni più performanti di BMW M3 e M4. Questi futuri modelli potranno così competere ad armi pari co Audi RS5 e Mercedes C63 S AMG coupé

salone di ginevra novità bmw

La divisione sportiva M di BMW ha sempre saputo realizzare veicoli dalle prestazioni esaltanti e dalla guida entusiasmante, rispettando molto spesso le migliori aspettative degli automobilisti. Proprio per assecondare il bisogno di velocità e potenza sempre crescenti, da Monaco sembrano intenzionati a lanciare nel 2020 un nuovo motore che sembra prometterne in abbondanza.

Stando alle prime indiscrezioni, infatti, BMW ha intenzione di lanciare un propulsore 6 cilindri da 500 CV sulle future generazioni di M3 e M4. Una variante meno performante dovrebbe poi essere montata sotto il cofano della più piccola M2. Il reparto Motorsport dell'elica bavarese é così riuscita ad avere, con questo nuovo motore, un incremento della potenza dell'11% sulla M4 standard e del 13% per l'allestimento competition rispetto all'attuale generazione.

Nonostante il notevole incremento di potenza, il nuovo propulsore é stato sviluppato per rispettare le stringenti norme anti inquinamento imposte dall'Unione Europea: grazie all'adozione di filtri antiparticolati di ultima generazione, la M4 standard produce circa 200g/km di CO2.

Dal punto di vista tecnico, potrebbe decidere di adottare un cambio automatico a 8 rapporti e un sistema di trazione integrale xDrive simile a quello già disponibile sulla M5. Non é da escludere, infine, che una versione più economica, meno potente, con cambio manuale e la trazione posteriore, possa essere proposta a listino.

Questo nuovo progetto mette così le future berline BMW M in diretta concorrenza con Audi RS5 da 450 CV e, soprattutto, Mercedes classe C 63S AMG, che può contare su una potenza vicina ai 510 CV.

  • shares
  • Mail