Lamborghini Espada: 50 anni a Londra sulle strisce pedonali dei Beatles

La Lamborghini Espada, per il cinquantesimo anniversario, è stata immortalata in un luogo simbolo di Londra, la mitica Abbey Road.

Le auto sportive dei migliori marchi, come la Lamborghini Espada, conservano intatto il loro fascino, anche a mezzo secolo dalla loro nascita. Per celebrare i 50 anni di vita della sua creatura, la casa di Sant'Agata Bolognese ha pensato ad alcune iniziative dedicate.

Il via alle danze qualche mese fa, con il restauro completo di un esemplare del museo aziendale, a cura del Lamborghini Polo Storico, che si occupa espressamente di questi interventi. Poi è stato il turno di un tour, andato in scena in Italia dal 7 al 10 settembre.

Anche Londra ha accolto una fase dei festeggiamenti, negli scorsi giorni. Una delle testimonianze più forti della commemorazione è una foto che ritrae l'auto sportiva romagnola sulle strisce pedonali della mitica Abbey Road dove al civico 3, nell'agosto del 1968, veniva incisa l'intramontabile canzone "Hey Jude" dei Beatles agli Abbey Studios. Sulle stesse strisce venne scattata l'immagine della leggendaria band finita sulla copertina del disco. Ora è toccato all'Espada mettersi in posa.

La trasferta londinese dell'esemplare portato da Automobili Lamborghini (Espada Serie III, telaio #9090 del 1976) ha avuto per prima tappa Pall Mall, storica sede del RAC, il Royal Automobile Club, fondato nel 1897 e considerato la culla dell'automobilismo inglese.

Qui il modello, in vista di una cena di gala organizzata per la ricorrenza, è stato esposto nella "Rotunda", l'adrone del sodalizio dove sono state messe in mostra le vetture più importanti della storia. Una degna cornice per l'auto sportiva del "toro".

L'Espada è stata prodotta in 1.226 esemplari, fino al 1978, e rappresenta una pietra miliare del listino Lamborghini, essendo entrata nella storia come prima creatura a quattro porte del celebre marchio. Il suo stile fortemente caratterizzato porta la firma di Marcello Gandini per la Carrozzeria Bertone. La spinta è assicurata da un motore V12 di 4.0 litri, con potenze da 325 a 350 CV, per una velocità massima di circa 245 km/h.

Il vernissage del modello, fortemente voluto da Ferruccio Lamborghini, avvenne al Salone di Ginevra del 1968. Qui il pubblico ebbe la possibilità di ammirare per la prima volta da vicino la nuova quattro posti della casa romagnola, che ampliava la gamma.

Spaziosa e adatta ai grandi tour, la Espada univa il piacere delle lunghe trasferte alle emozioni di una supercar, molto appariscente come ogni Lamborghini. Notevoli le sue dimensioni, specie per i canoni dell'epoca, con una lunghezza di 4670 mm e una larghezza di 1820 mm. L'auto era molto bassa, con un'altezza di appena 1190 mm.

  • shares
  • Mail