Infiniti Project Black S: nuova versione del concept giapponese

Il prototipo sarà dotato di un inedito sistema propulsivo ibrido completo di ERS, derivato dalla Formula 1.

Al Salone di Parigi, in programma dal 4 al 14 ottobre, Infiniti svelerà una versione aggiornata del concept  Project Black S, presentato l’anno scorso. Il prototipo su base Q60, che sfoggia un design da vera e propria auto da corsa, vanta un maggior carico aerodinamico e un Cx più basso rispetto al modello precedente.

La vettura è spinta da un motore V6 biturbo da 3 litri, in grado di erogare 400 CV, e da un powertrain elettrico completo di ERS (energy recovery system), che sviluppa ulteriori 163 CV per un totale di 563 CV di potenza massima.

Grazie alle sue caratteristiche tecniche, il mezzo è capace di accelerazioni fulminee: lo zero-cento viene coperto in meno di 4 secondi. La tecnologia impiegata per l’unità elettrica della rinnovata Project Black S è derivata da quella impiegata in Formula 1, non a caso l’auto è stata sviluppata in collaborazione con il team di F1 Renault Sport.

Nello specifico, l’unità MGU-K (“K” sta per “cinetica”) recupera energia cinetica in frenata, mentre i due turbocompressori elettrici del motore sono dotati di due unità MGU-H, che recuperano l'energia dai gas di scarico. Ciò consente al powertrain di generare energia elettrica sia in fase di frenata che in quella di accelerazione. Non è da escludersi che questa tecnologia possa finire sotto il cofano dei futuri modelli, visto il processo di elettrificazione messo in atto dal brand giapponese.

  • shares
  • Mail