Ferrari 488 Pista: alla guida c'è Valentino Rossi

Il pilota del team Yamaha MotoGP è stato invitato a Fiorano dalla Casa di Maranello per provare l'ultima supercar a 8 cilindri del Cavallino Rampante: la 488 Pista, versione hardcore della 488 GTB

Che a Valentino Rossi piacciano le automobili, soprattutto quelle sportive e da corsa, è cosa nota. E non è un mistero nemmeno che il Campione pesarese, in forza al team Yamaha MotoGP, sia anche un buon "manico" quando si ritrova ad avere a che fare con due ruote in più del solito. Dev'essere per questo che la Ferrari ha deciso di invitarlo al Circuito di Fiorano - storica pista di prova del Cavallino Rampante- per provare in anteprima uno dei suoi ultimi bolidi, la nuovissima 488 Pista.

Versione "hardcore" della già sportivissima 488 GTB, l'ultimo purosangue uscito dalle scuderie di Maranello è un vero e proprio concentrato di potenza e tecnologia: erede dell'ormai mitica stirpe di V8 corsaiole formata da 360 CS, 430 Scuderia e 488 Speciale, la "Pista" unisce la brutale potenza di 720 cv erogati dal suo V8 biturbo a una raffinatissima ricerca aerodinamica, figlia dell'enorme esperienza che il brand del Cavallino ha sviluppato in 70 anni di gare sui circuiti di tutto il Mondo.

Ospite del Cavallino e tester di lusso, Valentino ha dunque avuto la possibilità di saggiare in esclusiva le doti di quella che non solo è la Ferrari a 8 cilindri più potente della storia, ma anche la terza "rossa" più veloce di sempre sul circuito di Fiorano: con un crono di 1:21.5, la 488 Pista si posiziona subito dietro a vere e proprie hypercar a 12 cilindri come l'esclusivissima LaFerrari e la F12 Tour de France.

Più leggera di 90 kg rispetto alla sorella 488 GTB, la nuova nata ferma l'ago della bilancia a 1280 kg, ed eredita gran parte del suo patrimonio genetico dalle 488 GTE, auto che porta in alto i vessilli del Cavallino nel FIA World Endurance Championship. Che dite, Vale si sarà divertito?

  • shares
  • Mail