Asta da record per l'Aston Martin DB5 di Paul McCartney

L'asta del due dicembre dovrebbe superare i 3,5 milioni di euro

Il prossimo due dicembre a Londra, la casa d'aste Bonhams batterà un'Aston Martin DB5 da record. Dove sta la novità verrebbe da dire, anche perchè di recente era stata battuta perfino l'Aston di James Bond. Già, ma questa apparteneva a Paul McCartney, come sottolineato dagli attestati evidenti e le inconfutabili prove presenti sulla vettura. No, non parliamo solo dei nomi trapuntati sulla pelletteria della carrozzeria, ma anche dal mangianastri fatto installare appositamente dall'ex Beatle.

Sarà un'asta che si preannuncia dunque da record. Secondo i cosidetti ben informati l'asta - che partirà da due milioni di euro - giungerà a circa 3,5 milioni di euro pagati con facilità, tanto da superare questa cifra. Una cifra importante perchè è proprio quella con cui era stato battuto l'esemplare utilizzato da Sean Cannery sia in Goldfinger che in Thunderball.

Dalla sua, l'Aston Martin DB5 di Paul McCartney ha una storia davvero eccezionale: Paul la comprò dopo la sua apparizione all'Ed Sullivan Show, e dopo aver concluso le riprese del film Hard Day's Night.

L'aveva voluta con degli accessori unici tra cui un giradischi automobilistico Philips Auto-Mignon, delle note cucite sulla pelle ed una richiesta che risultò davvero unica per Aston Martin. McCartney la voleva più "comfortevole" e meno potente, più fruibile e dolce nell'erogazione. Chiese inoltre anche di ammorbidire le sospensioni.

Percorse solamente 40.000 miglia. Ora, potrebbe diventare l'auto dei record.

  • shares
  • Mail