Nuova Ford Fiesta: il design nasce a misura d'uomo

La nuova Ford Fiesta punta a stabilire un riferimento sul design degli interni. Foto e curiosità dall'anteprima italiana.

La nuova Ford Fiesta è stata presentata al mondo lo scorso novembre 2016 presso la fabbrica Ford di Colonia ed è stata una delle protagoniste dello stand Ford al Salone di Ginevra. Ora l’icona dell’Ovale Blu viene esposta in anteprima nazionale durante l’Interior Design Tour che ha fatto tappa presso il Ford Social Home, il temporary space del marchio di Deaborn allestito presso lo spazio Bou-Tek di Milano.

A livello estetico la vettura si è rifatta il look ed è cresciuta di dimensioni ma la nuova Ford Fiesta punta a stabilire un nuovo riferimento per quanto riguarda il design degli interni in termini di dotazioni e possibilità di personalizzazione. Il primo assaggio con la nuova Ford Fiesta è stata proprio la scoperta degli interni: in Ford sono partiti analizzando l’esperienza a bordo e ispirandosi a come le persone interagiscono con smartphone e tablet.

ford-fiesta-201705.jpg

Dietro c’è il lavoro di un team di designer e psicologi, con l’ausilio di un software di tracciatura dello sguardo, oltre al tradizionale ascolto del feedback dei clienti. Così Ford ha ottenuto informazioni su come i consumatori ‘vivono’ la loro auto e sull’utilizzo degli spazi interni, consentendo ai progettisti di interpretare ogni declinazione di Fiesta (Titanium, Vignale, Active, ST-Line e ST).

Nuova Ford Fiesta, ergonomia e immediatezza


Ford Fiesta Vignale

Tutto ruota intorno al concetto di ergonomia: meno pulsanti e più funzioni anche sul volante. Il posizionamento di tutti gli elementi si avvicina all’orizzonte visivo del conducente, mentre pannello strumenti e lo schermo centrale touch-screen da 8 pollici puntano a mostrare le informazioni nel modo più immediato possibile. I livelli di personalizzazione sono stati concepiti per aggiungere un carattere individuale riflettendo le preferenze dei diversi utenti: si possono scegliere le cuciture dei sedili, i materiali e i colori per i rivestimenti ma anche gli elementi decorativi della console centrale e del pannello strumenti, o delle maniglie.

La discussione sugli interni della nuova Ford Fiesta è stata poi approfondita all’interno del panel “Il tema dell’influenza dell’Interior Design sulla mobilità del futuro” con gli studenti del Master IED di Milano in Interior Design. Gli studenti, quasi tutti stranieri, hanno interagito con Amko Leenarts, Head of Global Interior Design di Ford. Partendo dalla visione dello spot di Ford in occasione del Super Bowl, Leenarts ha mostrato tre differenti esperienze che si possono vivere su tre diverse auto. Un tempo il design in auto rappresentava un’estensione del design della propria casa mentre ora l’esperienza di guida è sempre più un riflesso dell’idea di società connessa. Prima si partiva dalle caratteristiche del prodotto ora il concetto al di sopra di ogni cosa è quello della user-experience. Come interagiamo agli input e agli output? Come attiviamo i sensi? Come stiamo in auto? Come il nostro prodotto è diverso dagli altri? Quale parte dell’auto è più importante?

Guardare il mondo per una nuova visione del mezzo di trasporto


ford-fiesta-201703.jpg

L’interazione tra individuo e auto porta a una rinnovata visione del mezzo di trasporto che si pone come miglioramento delle condizioni di vita mentre il contesto urbano si trasforma: "Lavorare nel design dell'automotive va interpretato come una sfida per tirare fuori un’idea – ci ha confidato Leenarts -. Quello che suggerisco è di fermarsi a guardare molto il mondo e il suo contesto attraverso un approccio sociologico e fisico. Sono aspetti che cambiano molto e velocemente e che influenzano il design dell’auto. Bisogna sempre sperimentare e essere persone il più smart possibile. Le persone impiegano in media circa 180 secondi per capire se un prodotto piace o no, e questo accade anche per la scelta dell’auto. E' importante anche capire che bisogna imparare dagli esperimenti e dagli errori. Una buona idea può essere davvero valida ma siamo sicuri che nessuno l’abbia mai avuta prima di noi? Al tempo stesso bisogna essere proattivi: va capito che ci sono numerose e diverse soluzioni perché i marchi automotive presentano differenze tra loro".

Il panel si è chiuso con una dettagliata visita degli interni della nuova Ford Fiesta, che arriverà sul mercato quest'estate. Infine agli studenti è presentato il “Ford Design Contest”. Il vincitore vincerà un viaggio a Colonia, presso la sede di Ford Europa, e una giornata a stretto contatto con il team di designer dell'Ovale Blu.

  • shares
  • Mail