Volkswagen: confermate le up! due cilindri diesel e Phaeton II

Foto della nuova Volkswagen Up! 5 porte

La Volkswagen up! sarà presto equipaggiata con un motore due cilindri alimentato a gasolio, alternativo al tre cilindri benzina finora disponibile. Questa conferma non è l’unica fornita da Ulrich Hackenberg, responsabile R&D per il gruppo tedesco, che ha inoltre accreditato le discussioni interne sull’eventualità di realizzare un marchio low-cost ed ha inoltre anticipato la futura introduzione della nuova Phaeton. Ma andiamo con ordine. La Volkswagen up! due cilindri verrà introdotta nel 2013 e sarà munita del piccolo motore 0.8 destinato in primis alla XL1, ovvero quell’unità incaricata di consumare – grazie anche all’aiuto di un modulo ibrido – appena 1 litro di gasolio ogni 100 chilometri.

Il due cilindri sarà compatibile con tutte le declinazioni della New Small Family, realizzate sulla piattaforma NSF già destinata alla up! ed in futuro estesa anche alla Taigun. Il tre cilindri 1.0 a benzina è invece adatto anche all’ossatura MQB, per cui è lecito attendersi un’applicazione magari nel contesto di un sistema ibrido ad altissima efficienza. Hackenberg ha poi rivelato che la nuova Phaeton è già stata inserita nel piano di sviluppo a media scadenza. Sarà una vettura dall’aspetto ‘very new’, in apparente contrasto con gli stilemi della serie odierna, e verrà realizzata sfruttando il nuovo pianale modulare MLB: nella sua applicazione odierna quest’ultima è utilizzata dalle Audi di fascia media ed alta – per intenderci, dalla A4 alla A8 –, mentre la sua evoluzione sarà destinata alle nuove Bentley Continental, alla Porsche Panamera e più in generale dalle vetture di fascia alta e altissima.

Volkswagen Phaeton restyling
Volkswagen Phaeton restyling
Volkswagen Phaeton restyling
Volkswagen Phaeton restyling

Via | Autocar (1 e 2)

  • shares
  • Mail
46 commenti Aggiorna
Ordina: