All'asta una Alfa Romeo 8C 2300 Monza

Un'Alfa Romeo da 15 milioni di euro.

Alfa Romeo 8C 2300 Monza - Una delle pochissime Alfa Romeo 8C degli anni trenta mai costruite andrà all'asta a Pebble Beach con Gooding & Company. Da Arese alla California con un prezzo che, secondo le stime, potrebbe sfiorare i 15 milioni di euro. Questo perché l'Alfa Romeo 8C 2300 Monza è un'auto leggendaria, introdotta nel 1931 per le competizioni e subito entrata nella storia.

L'esemplare che andrà all'incanto venne acquistato dal genovese Cesare Sanguinetti nel 1933, passando poi due volte di mano, nel '34 fino a quando, nel '35, Sanguinetti se lo ricomprò, tenendoselo fino ai primi anni quaranta. L'Alfa Romeo 8C 2300 Monza venne poi portata a Catania, in Venezuela e, negli anni cinquanta, arrivò in California, restando dello stesso proprietario per trent'anni. Nel 1996 venne nuovamente venduta e l'attuale acquirente l'acquistò nel 2010. Oltre alla certificazione di provenienza l'auto ha un pedigree niente male: corse diverse gare negli anni quaranta, ottenendo anche discreti risultati.

Inutile dire che le condizioni della carrozzeria firmata Brianza sono perfette, così come ogni particolare dell'auto. L'Alfa Romeo 8C 2300 Monza monta un motore otto cilindri in linea a carburatore singolo con compressore volumetrico Roots: la potenza è di 180 cavalli a 4.800 giri. A gestire le performance dell'otto cilindri c'è un cambio manuale a quattro rapporti collegato alla trazione posteriore.

  • shares
  • Mail