Portava i turisti a Roma sulla vecchia Fiat 500: multa e fermo dell'auto

Il giro turistico avrebbe fatto scoprire le meraviglie di Roma. Peccato che l'uomo alla guida non avesse alcun permesso.

La Fiat 500 fermata dai vigili di Roma

I turisti in visita a Berlino possono scoprire la capitale tedesca dall’abitacolo di una Trabant. Chi raggiunge Varsavia può fare lo stesso a bordo di una Polski 125p, modello realizzato su licenza Fiat e costruito in Polonia fino al 1991. La formula è di successo: compri una vettura d’epoca – legata in qualche modo al paese d’appartenenza –, la restauri e conduci i turisti lungo un percorso fra i luoghi più significativi di una città.

L’idea è stata copiata da un piccolo imprenditore attivo a Roma, deciso a trasformare la sua Fiat 500 in una fonte di reddito: ha riverniciato la carrozzeria e sistemato un baule vintage sullo sportello del vano motore, guidando i turisti fra le meraviglia della città eterna. Peccato che l’uomo non avesse alcuna autorizzazione.

Gli agenti della polizia di Roma Capitale lo hanno sanzionato per esercizio abusivo di noleggio con conducente, multandolo di 168 euro e sottoponendo l’auto a fermo amministrativo; la carta di circolazione verrà poi sospesa da 2 ad 8 mesi. Il trasgressore si è giustificato sostenendo di essere all'oscuro dell'illecito. Gli inquirenti stavano indagando da tempo sul business dei giri turistici sui vetture d’epoca, riscontrando nell’occasione la complicità di un’agenzia turistica.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: