Nuova Peugeot 208: primo contatto su strada

Peugeot 208 2015 – La segmento B arriva in Italia con prezzi a partire da 12.300 euro, sette motorizzazioni e tante novità tecnologiche: ecco com’è e come va.

Peugeot 208 – La compatta francese si è rinnovata nell’estetica introducendo nuove soluzioni tecnologiche per infotainment e sicurezza. Una buona spaziosità interna si combina a dimensioni compatte e ad un look più moderno ma di certo non rivoluzionario. Basteranno queste piccole modifiche a migliorare ulteriormente una vettura già di per sé di buon livello?

Peugeot 208 2015: come va


[rating title=”Voto” value=”8″ value_title=”prima impressione” layout=”left”]Osservandola attentamente si notano solo piccoli cambiamenti estetici ma non appena ci si mette al volante ci si accorge che Peugeot ha voluto cambiare ben poco in un prodotto già ben riuscito. La posizione di guida conferma il Peugeot i-Cockpit e questo, per alcuni guidatori, potrebbe essere difficile da digerire. La seduta è piuttosto alta, il volante è basso e dal diametro ridotto: creando una posizione comoda ma estremamente particolare. Ciò si combina con uno sterzo piuttosto diretto e relativamente preciso che permette di godersi le curve nei tratti collinari senza però avere un’auto difficile da gestire in città.

La nuova Peugeot 208 vanta infatti ottime doti di tenuta su strada e grande agilità. Merito del passo di poco superiore ai due metri e mezzo che permette all’auto di rimanere ben piantata sull’asfalto in curva, donandole un raggio di sterzata ottimale per la guida di tutti i giorni tra manovre e traffico cittadino. La Peugeot 208 è facilissima da guidare, sia per le sue dimensioni, sia per il buon setup di sospensioni, sterzo e powertrain.

Proprio le motorizzazioni sono uno dei fiori all’occhiello della nuova Peugeot 208. In gamma sono disponibili sette diversi motori, tre diesel e quattro benzina. Durante la nostra prova abbiamo avuto modo di saggiare le doti di guida delle versioni PureTech Turbo da 110 cavalli e BlueHDi da 100 cavalli notando come entrambe le unità risultino piuttosto elastiche e prestanti. Con questi motori la nuova Peugeot 208 si muove rapidamente in città e si esibisce in buone doti di ripresa anche a velocità autostradali. Certo su qualche salita bisogna scalare marcia per alzare un po’ i giri e sfruttare al meglio coppia e potenza, sviluppate un po’ in alto nel contagiri, ma nulla di preoccupante o fastidioso.

Buone anche le trasmissioni con i cambi manuali che si rivelano morbidi e facili da usare così come le frizioni che, pur non essendo comunicative permettono grande semplicità d’utilizzo e comodità in ogni condizione. Non male nemmeno l’automatico EAT6 che risulta estremamente confortevole durante la marcia dimostrandosi fluido ma anche reattivo quando si affonda il pedale del gas. Concludiamo parlando dell’assetto, anch’esso davvero azzeccato visto che non lascia trasparire in maniera netta le sconnessioni stradali pur proponendo una buona rigidità globale che enfatizza il piacere di guida in curva.

Peugeot 208 2015: com’è

Un nuovo frontale più moderno ed accattivante si abbina ad una coda aggiornata ed ora ancor più personale. I fanali posteriori, ad esempio, presentano tre strisce a Led che ricordano il graffio di un Leone mentre all’anteriore debuttano nuovi fanali con luci diurne a Led ed una calandra con effetto tridimensionale. Oltre alle modifiche estetiche c’è però molto altro. Peugeot ha infatti aggiornato l’interno della vettura introducendo nuove funzionalità per l’impianto di infotainment. Tramite il touchscreen da 7 pollici è ora possibile interfacciarsi al proprio smartphone grazie alla tecnologia MirrorScreen e presto il sistema sarà compatibile anche con Apple CarPlay.

Ancor più importante è però l’introduzione del sistema Active City Brake. Il sistema attivo di frenata anticollisione è in grado di fermare la vettura evitando incidenti quando si marcia a velocità inferiori ai 30 chilometri orari. Oltre a questo Peugeot ha reso disponibili anche tecnologie che migliorano la fruibilità quotidiana come il Park Assist che aiuta ad entrare ed uscire nei parcheggi paralleli e la videocamera di retromarcia che permette una migliore visione durante le manovre. A ciò si abbinano svariate possibilità di personalizzazione con Peugeot che propone ai propri clienti diversi pacchetti abbinabili a nuove tinte carrozzeria, alcune delle quali texturizzate che creano un look estremamente particolare.

Compelssivamente gli interni risultano curati e ben rifiniti. I materiali sono di buona qualità così come l’assemblaggio complessivo. A nostro parere però i sedili non sono tra i più confortevoli e l’auto potrebbe essere migliorata in alcuni particolari. Un esempio è l’assenza della maniglia sul montante del lato passeggero, ma anche la larghezza per le gambe di chi è seduto davanti. Anche chi è dietro non ha moltissimo spazio ma, trattandosi di una segmento B lunga soli 3.973 millimetri, non ci si può lamentare. A completare il tutto si segnala l’ottima volumetria del bagagliaio da 285 litri che risulta in grado di ospitare anche oggetti di grandi dimensioni.

In gamma debuttano nuove motorizzazioni con Peugeot che conferma i tre cilindri aspirati PureTech 1.0 da 68 cavalli e 1.2 da 82 cavalli, introducendo però il nuovo 1.2 PureTech Turbo da 110 cavalli. Questo motore, disponibile sia con cambio manuale, sia con l’automatico EAT6, riesce a percorrere fino a 100 chilometri con soli 4.5 litri di benzina. Per chi è in cerca di prestazioni elevate però Peugeot propone anche il 1.6 THP della Peugeot 208 GTi da 208 cavalli. I più attenti ai consumi apprezzeranno però le unità a gasolio, tutte con consumi ben inferiori ai 4 litri per 100 chilometri. Il campione della categoria è il BlueHDi da 75 cavalli in grado, secondo Peugeot, di consumare solo 3 litri ogni 100 chilometri nel ciclo misto. Sulla base dello stesso 1.6 diesel sono però disponibili anche altre due motorizzazioni da 100 o 120 cavalli.

In conclusione la nuova Peugeot 208 è riuscita ad affinare le proprie doti qualitative migliorandosi sotto molteplici aspetti. Sicurezza, efficienza e comodità sono solo alcuni dei punti chiave di questa compatta che si presenta in Italia con un listino prezzi piuttosto completo ed interessante che parte da 12.300 euro.

Listino Prezzi Peugeot 208 3 Porte

Peugeot 208 BlueHDi 75 cv Active 16.050
Peugeot 208 BlueHDi 75 cv Allure 17.550
Peugeot 208 BlueHDi 75 cv S&S Active 16.350
Peugeot 208 BlueHDi 100 cv Allure 18.450
Peugeot 208 BlueHDi 100 cv GT Line 19.400
Peugeot 208 BlueHDi 120 cv GT Line 20.200

Peugeot 208 PureTech 68 cv Access 12.300
Peugeot 208 PureTech 68 cv Active 13.700
Peugeot 208 PureTech 82 cv Access 12.950
Peugeot 208 PureTech 82 cv Active 14.350
Peugeot 208 PureTech 82 cv Allure 15.850
Peugeot 208 PureTech Turbo 110 cv Allure 17.500
Peugeot 208 PureTech Turbo 110 cv GT Line 18.450
Peugeot 208 PureTech Turbo 110 cv EAT6 Allure 18.650
Peugeot 208 PureTech Turbo 110 cv EAT6 GT Line 19.600
Peugeot 208 GTi THP 208 cv 22.800
Peugeot 208 GTi by Peugeot Sport THP 208 cv 22.800

Listino Prezzi Peugeot 208 5 Porte

Peugeot 208 BlueHDi 75 cv Active 16.750
Peugeot 208 BlueHDi 75 cv Allure 18.250
Peugeot 208 BlueHDi 75 cv S&S Active 17.050
Peugeot 208 BlueHDi 100 cv Allure 19.150
Peugeot 208 BlueHDi 100 cv GT Line 20.100
Peugeot 208 BlueHDi 120 cv GT Line 20.900

Peugeot 208 PureTech 68 cv Access 13.000
Peugeot 208 PureTech 68 cv Active 14.400
Peugeot 208 PureTech 82 cv Access 13.650
Peugeot 208 PureTech 82 cv Active 15.050
Peugeot 208 PureTech 82 cv Allure 16.550
Peugeot 208 PureTech Turbo 110 cv Allure 18.200
Peugeot 208 PureTech Turbo 110 cv GT Line 19.150
Peugeot 208 PureTech Turbo 110 cv EAT6 Allure 19.350
Peugeot 208 PureTech Turbo 110 cv EAT6 GT Line 20.300

Ultime notizie su Peugeot

Peugeot viene fondata nel 1810 ed è una società automobilistica e motociclistica francese parte del gruppo PSA Peugeot-Citroen. Nei [...]

Tutto su Peugeot →