Bonus produzione ai dipendenti Fiat

Le maestranze italiane riceveranno un minimo di 7.000 euro nel periodo 2015-2018, con la possibilità di guadagnarne fino 10.700. Il gruppo Fiat si allinea alla concorrenza.

Sergio Marchionne ha confermato l’introduzione di un bonus legato ai risultati di produttività, qualità e redditività, destinato a tutti i 48.000 dipendenti del gruppo FCA occupati in Italia. Il bonus è inserito nel nuovo piano retributivo, presentato ieri dall’amministratore delegato ai sindacati. La Stampa precisa che la manovra costerà al gruppo 600 milioni di euro nel periodo 2015-2018.

Un dipendente di livello medio (o un operaio specializzato) guadagnerà fino a settemila euro in più nel quadriennio, con la possibilità di arrivare a quota 10.700 euro: in tal caso però gli obiettivi devono essere superiori rispetto alle stime. Il piano determina l’erogazione di 1.400 euro l’anno per il 2015, il 2016 ed il 2017, che raddoppieranno nel 2018. Questo in caso di traguardi pari alle attese.

Se FCA dovesse ottenere risultati migliori, i dipendenti riceveranno 1.900 euro l’anno dal 2015 al 2017 e 5.000 euro nel 2018. E’ previsto in ogni caso un contributo minimo di 330 euro all’anno, anche qualora gli obiettivi non siano rispettati. Marchionne si è comunque detto fiducioso: “Non vedo perché gli obiettivi doverbbero essere diversi”.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Fiat

FIAT viene fondata nel 1899 a Torino. L’acronimo FIAT significa Fabbrica Italiana Automobili Torino. Giovanni Agnelli fu aiutato nell’idea di avviare un’azienda automobilistica da numero [...]

Tutto su Fiat →