La Jaguar XJR-9 che vinse a Daytona andrà all'asta

Jaguar XJR-9 - L'esemplare che trionfò alla 24 Ore di Daytona del 1988 andrà all'asta a marzo.

Jaguar XJR-9 - Come ogni anno anche il 2015 si preannuncia estremamente interessante per quanto riguarda le aste automobilistiche. Vi abbiamo già parlato di alcuni modelli che andranno all'asta nei prossimi mesi, ma il 14 marzo 2015 all'RM Auctions di Amelia Island sarà presente un vero e proprio gioiello del motorsport. Stiamo parlando dell'unica Jaguar XJR-9 rimanente, una vettura che colse diversi successi tra il 1988 ed il 1990. Proprio questo esemplare, caratterizzato dal telaio numero 388, vinse la 24 Ore di Daytona del 1988.

La Gruppo C venne poi evoluta proprio all'inizio degli anni novanta creando la nuova Jaguar XJR-12 che vinse nuovamente a Daytona nel 1990. Questi successi furono possibili grazie ad un telaio monoscocca in kevlar e fibra di carbonio abbinato ad un motore dodici cilindri con bancate inclinate di 60 gradi che traeva le proprie origini dal V12 della Jaguar XJ-S con distribuzione a due valvole per cilindro. Alcune modifiche portarono la cilindrata fino a 7 litri, con il motore della Jaguar XJR-9 che riusciva così ad erogare la bellezza di 760 cavalli a 7.250 giri al minuto ed una coppia massima di 828 Nm a 5.500 giri.


Il peso di soli 880 chilogrammi si abbinava ad un'aerodinamica finemente studiata per rendere la vettura estremamente veloce ma anche stabile in curva. La caratteristica più famosa di questa vettura sono infatti le particolari carenature delle ruote posteriori che miglioravano i flussi d'aria laterali rendendo ancor più veloce la Jaguar XJR-9. Tutto questo viene impreziosito anche dal venticinquesimo anniversario della vittoria a Daytona, il che potrebbe innalzare ancor di più il valore della sportiva.



  • shares
  • Mail