Opel Astra: prima ricostruzione della nuova Cabriolet

opel_astra_cabrio

Saranno pure più pratiche e silenziose, ma le coupé-cabrio non hanno dimostrato di avere lo stesso fascino delle tradizionali scoperte con il tetto in tela. I costruttori sembrano averlo capito, e tornano a guardare con interesse alle "vecchie" cabriolet. Uno di questi è certamente Opel, che sostituirà l'attuale Astra TwinTop con una Astra Cabrio dotata del più classico dei soft-top.

La casa tedesca ha già confermato ufficialmente a fine febbraio di avere in programma una riedizione dell'Astra Cabriolet, destinata a debuttare nel corso del 2013. La nuova convertibile tedesca seguirà dunque il sempre più consistente “ritorno alle origini” delle cabrio, scegliendo un leggero (anche esteticamente...) tetto in tela. Uno degli esempi più recenti di questa dinamica è costituito dalla Golf Cabriolet.

L'attuale Eos, caratterizzata dal tetto rigido retrattile, non avrà eredi, e il ruolo di scoperta medio-piccola di Wolfsburg lo rivestirà proprio la rediviva Golf a cielo aperto, che punta -guarda caso- proprio su un tetto in tela. La nuova Astra Cabrio nascerà naturalmente sulla medesima piattaforma della berlina e verrà prodotta a Gliwice, in Polonia.

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: